Connettiti con noi

News

Pagelle Fiorentina Milan: Tata, Gabbia, Theo… Quanti errori!

Pubblicato

su

I voti e i giudizi ai protagonisti del match, valido per la tredicesima giornata di Serie A: pagelle Fiorentina Milan

I voti e i giudizi ai protagonisti del match della tredicesima giornata di Serie A: pagelle Fiorentina Milan. LA CRONACA DEL MATCH

TOP: Kalulu, Kjaer


FLOP: Tatarusanu, Gabbia


VOTI

Tatarusanu 4 Come Dida con Raul al Bernabeu; una papera imperdonabile anche per uno che due settimane fa ha parato un rigore nel derby.

Kalulu 6,5 Ingaggia un bel duello con Saponara che riesce quasi sempre a tenere a bada. Sul gol non ha responsabilità ed anzi si fa anche apprezzare in fase di spinta (dal 57′ Florenzi 5,5 Entra per dare più spinta a destra ma non arriva quasi mai sul fondo).

Kjaer 6 Ingaggia un duello rusticano con Vlahovic e non è un caso che la doppietta del centravanti arrivi dopo due erroracci altrui e non mentre è lui a tenerlo a bada; pennella anche un pallone d’oro per la testa di Ibra a fine primo tempo che avrebbe potuto cambiare il corso del match.

Gabbia 4 Pioli gli dà fiducia e lui la ripaga prima con un errore concettualmente imperdonabile quando pensa di proteggere il pallone davanti alla porta anziché farla arrivare a Lucca o a Pistoia e poi sbaglia totalmente la marcatura su Vlahovic che fa il 3-o.

Theo Hernandez 5 Ok l’assist e mezzo per Ibra, ok le sgroppate sulla fascia ma certi errori difensivi non sono perdonabili. Regala il 4-2 e mette la pietra tombale sulla partita.

Tonali 5,5 C’è il suo zampino (letteralmente, ndr) sul gol di Saponara; cerca un intercetto al limite dell’area col sinistro ma la tocca appena, la lascia lì e la Fiorentina raddoppia, rovinando una buona prestazione personale (dal 74′ Bennacer 6 Si fa notare soprattutto per un recupero in scivolata su Vlahovic di notevole livello)

Kessie 6 Insignito dei gradi di capitano (off-topic – nemmeno questo basta per firmare?), guida i suoi al primo ko stagionale ma gli va riconosciuta una prestazione personale nel complesso positiva.

Saelemaekers 5,5 Cerca l’anticipo su Saponara, va a vuoto e da lì nasce il gol del raddoppio allo scadere (dal 57′ Messias 5 Sbaglia tutti i palloni giocati).

Brahim Diaz 5 Da quando è rientrato post-Covid non è più lui; altra prestazione anonima (dal 57′ Giroud 5 Non entra mai in partita).

Leao 6,5 Nel calcio ci va anche furbizia; se fosse caduto sul fallo di Odriozola nel primo tempo, il Milan avrebbe giocato oltre un’ora con l’uomo in più; ciò non toglie l’aver corso a perdifiato e creato più di un pericolo alla retroguardia viola. Esce stremato e con i crampi (dall’80’ Krunic sv).

Ibrahimovic 7,5 Si divora il gol del possibile 1-1 a fine primo tempo ma nella ripresa si trasforma, realizza due gol e mezzo, offre una sponda dietro l’altra ma predica nel deserto.

All. Pioli 5 Se c’è un giorno in cui non si doveva perdere, era questo. Inciampa ancora contro Italiano che gli gioca un altro scherzetto dopo quello del Picco nella passata stagione. La fiducia in Gabbia si è rivelata mal riposta così come quella in Messias, il cui ingresso è stato controproducente.

FIORENTINA (4-3-3): Terracciano 6; Odriozola 6, Venuti 5,5, Igor 5, Biraghi 6,5; Bonaventura 4,5 (dal 69′ Castrovilli 6), Torreira 6,5, Duncan 7,5 (dal 90’+3′ Maleh sv); Callejon 6,5 (dal 69′ Nico Gonzalez 6,5), Vlahovic 7,5, Saponara 7. All.Vincenzo Italiano 6,5.