Milan, oggi il consiglio di amministrazione: l’arrivo di Kakà tra i progetti societari

Kakà
© foto Db Milano 23/11/2017 - Europa League / Milan-Austria Vienna / foto Daniele Buffa/Image Sport nella foto: Ricardo Kaka'

Oggi si riunisce il Cda Milan, intanto per domani sarebbe atteso l’arrivo di Kakà, pronto ad avviare un progetto societario

Torniamo a parlare di “Milan societario“, non solo campo dunque, le questioni gestionali incombono e allora si procede per gradi, in un clima decisamente diverso rispetto all’era di Mister Li, quando a regnare era soprattutto l’incertezza. Come riportato da Gazzetta dello Sport, per la giornata di oggi è convocato a Casa Milan un Consiglio di amministrazione in cui, con ogni probabilità, all’ordine del giorno ci saranno due argomenti “scottanti” e sempre di attualità: gli sviluppi con la Uefa sul Fair play finanziario e la nomina dell’amministratore delegato. Per quanto riguarda la Uefa, dopo la riammissione alle competizioni europee (Venerdì il sorteggio a Montecarlo) , da quanto filtra, il club si attende comunque una sanzione economica e proseguirà sulla strada che porta a chiedere il Voluntary agreement, opzione di nuovo percorribile grazie al cambio di proprietà. Questione ampiamente mostrata pubblicamente anche dal presidente Scaroni una decina di giorni fa: «Sarebbe auspicabile se questa vicenda si potesse concludere con un Voluntary». L’altra questione riguarda, come detto, l’amministratore delegato: l’accoppiata Gazidis-Gandini resta una pista aperta, ma il direttore esecutivo dell’Arsenal non ha ancora sciolto le riserve, col risultato di tenere in stand by l’a.d. romanista. Uno stand by che per forza di cose dovrà risolversi entro i primi giorni di settembre.

Grandi novità intanto in Casa Milan, le ultime indiscrezioni darebbero Kakà in arrivo a Milano, nella giornata di domani. Il brasiliano si prepara dunque a questo periodo da “stagista” nel club rossonero per osservare e capire che tipo di ruolo potrebbe ricoprire in futuro. «Devo studiare, tastare il terreno, ma in futuro vorrei fare qualcosa di più per il Milan». Con queste parole Kakà aveva ribadito pochi giorni fa il proprio progetto di vita. Il pallone d’oro rossonero frequenterà gli uffici di Casa Milan per qualche settimana, utile al periodo di formazione.

Articolo precedente
Gattuso MilanelloGattuso, la pressione aumenta: il tecnico fa sentire la voce nello spogliatoio
Prossimo articolo
CalhanogluCalhanoglu si riprende il Milan, contro la Roma ci sarà