Milan, metro diverso su Orsato: Gattuso non vuole alibi, Leonardo l’accusa

Leonardo e Gattuso utilizzano un metro di giudizio diverso sull’arbitraggio di Orsato. Ecco le loro parole

Che al Milan in questo momento regni la confusione non è evidenziato solo dalle prestazioni sul campo ma anche da alcune contrastanti scelte mediatiche fatte da staff tecnico e dirigenza. Un ulteriore segnale è evidenziato dal metro di giudizio tenuto dalle due anime rossonere in merito all’arbitraggio di Orsato in Sampdoria-Milan di ieri sera accusato di non aver concesso due rigori al Milan.

Da un lato Gattuso che in conferenza stampa non ha voluto utilizzare alibi ribadendo il proprio giudizio totalmente positivo nei confronti del VAR: «Per me è troppo facile in questo momento attaccarmi all’arbitro. C’è la VAR e penso che sia uno strumento incredibile, mi piace molto. Se è andato allo schermo a vedere e non ha visto nessun fallo allora o è un pazzo o ne pagherà le conseguenze».

Decisamente più polemico Leonardo che davanti alle telecamere di DAZN: «Le immagini parlano anche se l’arbitro è andato a vedere la VAR. Il difensore non tocca la palla, lo sbilancia totalmente e penso che non ci sia neanche da discutere. Il rigore su Piatek c’era. Non voglio far polemiche, stiamo cercando di mantenere la calma però sicuramente condiziona la partita. Anche il fallo di mano di Andersen su tiro di Bakayoko c’è Andersen che stacca il braccio dal busto, mi sembra abbastanza chiaro anche questo».