Il Milan è Jack-dipendente, ma c’è rischio addio a fine stagione

Bonaventura
© foto www.imagephotoagency.it

Nelle ultime uscite dei rossoneri Jack Bonaventura sembra essersi caricato la squadra sulle spalle. La sua presenza in campo è fondamentale, ma a fine stagione le strade rischiano di separarsi

Da quando Gattuso si è seduto sulla panchina del Milan, Bonaventura è diventato il giocatore imprescindibile negli schemi rossoneri. 7 gol collezionati e tante partite decise grazie alle sue giocate. Sarebbe riduttivo limitarsi solo a questa stagione, Jack condiziona positivamente le sorti del Diavolo fin dalle prime stagioni, diventando probabilmente il giocatore più apprezzato dai tifosi. L’intenzione di Fassone e Mirabelli è quella di trattenere il giocatore a Milanello. Il problema resta sempre il solito: Raiola. Con il contratto in scadenza nel 2020, ad oggi, resta improbabile l’ipotesi di una trattativa tra la dirigenza rossonera e il procuratore per il rinnovo del giocatore.

L’ipotesi più concreta, e anche la più dolorosa per i tifosi milanisti, è quella di una cessione a fine stagione, ultima finestra di mercato disponibile per evitare di renderlo svincolato e perderlo quindi a zero. Il giocatore non ha mai espresso la volontà di andare via, anzi, frequenti sono state le sue dichiarazioni di fedeltà al Milan. Starebbe quindi prendendo quota l’ipotesi di una rinuncia da parte di Fassone ad ogni tipo di eventuale trattativa per la cessione durante la sessione estiva di calciomercato, portando di fatto il contratto fino a data di scadenza. La speranza è che nel frattempo i rapporti con Raiola vengano risanati, rendendo possibile un incontro tra le parti per discutere il meritato e giusto rinnovo di Bonaventura.

Articolo precedente
Dalla Francia, il Milan è su Fekir: sfida all’Arsenal
Prossimo articolo
deulofeuDeulofeu rompe totalmente col Barça, il Milan può riaverlo a basso prezzo