Milan, ex presidente Flamengo su Paquetà: «cessione strana e inopportuna»

leonardo milan inter difficoltà
© foto www.imagephotoagency.it

Lucas Paquetà è il primo rinforzo del Milan per gennaio. Il colpo di Leonardo però ha destato non poche perplessità in Brasile

Lo attendevamo tutti da quando Leonardo ha completato il suo ritorno al Milan ed è finalmente arrivato: il colpo brasiliano è stato battuto e i rossoneri si sono aggiudicati il talento cristallino di Lucas Paquetà. Classe 1997, il giovane trequartista del Flamengo sarà del Diavolo a partire da gennaio e i tifosi sognano già accostamenti con gli altri altisonanti nomi regalati a San Siro dal dirigente ex Psg. Il trasferimento però, specialmente nelle cifre dell’accordo, non è passato inosservato e sono arrivate prontamente le parole forti dell’ex presidente del Flamengo in merito ai dettagli di questa cessione da parte del club brasiliano:

«Strana e inopportuna la vendita di Paquetá al Milan per 35 milioni di euro. Strana nella misura in cui il prezzo – € 35 milioni – è molto inferiore a quello stipulato nel contratto, nel caso di vendita all’estero (€ 50 milioni). E ancora più strana, perché tre club sono interessati (PSG, Barcellona e Milan) potevano scatenare un’asta in cui potrebbe raggiungere 50 milioni. Anche la fretta di vendere è stupefacente, poiché danneggia la strategia di vendere al miglior prezzo, oltre a implicare una possibile interruzione tecnica, nel tratto finale e decisivo del campionato, unico titolo che possiamo conquistare, in questo magro anno di glorie. Ho letto che i nostri manager sono andati a Milano per chiudere l’affare, quando normalmente è l’acquirente a muoversi»

Articolo precedente
Milan, due rossoneri verso la cessione in Serie B
Prossimo articolo
Paquetà, un mix di grandi campioni in un calcio moderno: da Kakà a Ronaldinho