Milan, in estate assalto a Belotti. E’ il profilo giusto?

Andrea Belotti
© foto www.imagephotoagency.it

Dopo una stagione deludente del reparto offensivo rossonero, l’obiettivo per luglio è Belotti. Il giocatore piace molto a Gattuso, ma è lui il rinforzo di cui il Milan ha bisogno?

Ecco allora che torna il nome di Belotti, profilo a lungo corteggiato da Fassone e Mirabelli la scorsa estate, ma che alla fine, grazie alle resistenze opposte da Cairo, è rimasto al Torino. Dopo una stagione pazzesca, in cui ha realizzato 28 reti in 38 apparizioni, quella di quest’anno ha sicuramente deluso le aspettative, complice anche un periodo non felice della squadra in generale, collezionando 32 presenze e 12 gol. Gattuso non ha mai nascosto l’interesse per l’attaccante della nazionale, spendendo parole importanti nei suoi confronti: «Dopo Shevchenko è il giocatore che più mi ha impressionato. Perché se tira 30 volte in porta 28 o 29 prende lo specchio». Che Belotti corrisponda all’identikit tecnico di attaccante di cui i rossoneri hanno bisogno non ci sono dubbi: veloce, atletico, e con un insaziabile fiuto per il gol, un’attaccante che ama giocare vicino alla porta e che raramente fallisce a tu per tu con l’estremo difensore, capace però anche di acrobazie e giocate lontano dall’area di rigore.

I dubbi che sorgono riguardo al suo possibile acquisto sono più sulla sua esperienza. Significative a riguardo le parole di Bonucci dopo la sconfitta del mese scorso contro la Juventus: «Bisogna alzare l’asticella e raggiungere la Juventus. Un consiglio al Milan? Fassone e Mirabelli non hanno bisogno di aiuti, ma io comprerei un top player, o comunque giocatori abituati a giocare certe partite, con esperienza internazionale».  Il Milan è reduce da svariate stagioni deludenti e la sensazione è che per rilanciarsi ci sia bisogno di un top player la davanti, un giocatore di caratura internazionale, abituato a palcoscenici importanti, che sappia trascinare la squadra nel momento del bisogno.

Articolo precedente
Kalinic e CutroneMilan, stagione fallita? Colpa degli attaccanti
Prossimo articolo
Compleanno Bonucci, gli auguri social del Milan