Milan, chi ha ancora il coraggio di criticare Biglia?

biglia
© foto www.imagephotoagency.it

Il Milan sta rinascendo: dopo l’avvio problematico ieri contro il Chievo è arrivata la terza vittoria consecutiva. La chiave dell’equilibrio ritrovato si chiama Lucas Biglia

Iniziare la stagione in salita è ormai da parecchi anni uno spiacevole retaggio per il Milan. Anche questa volta per i rossoneri infatti, nel primo frangente, i problemi sono stati molto più che le note liete. Dopo i tre pareggi consecutivi contro Cagliari, Atalanta ed Empoli però la compagine di Gattuso sembra aver definitivamente voltato pagina e le tre vittorie consecutive che ne sono conseguite (contro Sassuolo, Olympiakos e Chievo) ne sono la dimostrazione più lampante.

I COLPEVOLI SBAGLIATI – Nei momenti più difficili è invece sempre facile trovare dei responsabili, dei capri espiatori a cui affibbiare l’intera responsabilità: è accaduto in questo avvio di stagione soprattutto con Gattuso, ritenuto il principale colpevole dai tifosi, anche se ora con il gioco e i risultati sta dimostrando di meritarsi pienamente questo Milan. E’ accaduto spesso anche con alcuni giocatori. Tra questi oggi ci sentiamo di evidenziare il nome di Lucas Biglia.

BIGLIA, IL PIU’ INDISPENSABILE PER GATTUSO – Il centrocampista argentino è stato preso di mira dalla maggior parte del tifo rossonero, indicato come uno dei maggiori colpevoli dei deludenti risultati del Diavolo. Qualche errore di troppo a Napoli e una condizione fisica iniziale non ancora ottimale ha fatto ricadere sul numero 21 un numero di critiche veramente eccessivo. Da quando il Milan ha cambiato marcia invece Biglia è uno dei giocatori più decisivi e soprattutto il più prezioso per gli equilibri del gioco di Gattuso. La prova di ieri contro il Chievo ha reso palese quello che purtroppo molto spesso è un lavoro invisibile e perciò non facilmente apprezzabile da tutti. L’importanza dell’ex Lazio è totale e inopinabile: in fase di costruzione, in fase di copertura e soprattutto nell’estrema intelligenza e velocità mentale che gli permette di arrivare per primo su ogni pallone e di vincere innumerevoli contrasti nonostante un fisico non esattamente irresistibile: Lucas Biglia è il centro di gravità di questo Milan e ad oggi nelle scelte di Gattuso non esiste un giocatore così indispensabile.

 

Articolo precedente
Derby, ecco tutti i precedenti dopo la sosta
Prossimo articolo
CalhanogluMilan, al derby con più soluzioni: obiettivo recuperare Calhanoglu