Milan-Bologna, Bakayoko in forse: rivoluzione in difesa e soprattutto in attacco

Gattuso
© foto www.imagephotoagency.it

Milan-Bologna, si va verso il cambio di modulo con possibile esclusione di Bakayoko dall’undici titolare per via del ritardo di ieri

Milan e Gattuso, ancora insieme molto probabilmente per quattro partite, in palio 12 punti che al momento non è possibile sapere dove e a cosa porteranno. Si perchè non dipende più esclusivamente dai rossoneri, dal prossimo turno bisognerà tenere d’occhio Roma, Atalanta e Torino, tutte comunque impegnate negli scontri diretti. Dunque, con la lista dei futuri tecnici che si allunga a dismisura, a Gattuso non rimane altro che affrontare queste quattro partite con serenità e con il sentimento di chi non ha più nulla da perdere, per lui ovviamente, per la squadra e per la società il discorso è differente ma anche per lui sarebbe molto più gratificante ed importante raggiungere l’obiettivo prefissato. Bologna, Fiorentina, Frosinone e Spal, i 12 punti sembrano scontati anche se non lo sono, per questo Gattuso medita di effettuare grandi cambi già dalla prossima gara con il Bologna.

L’ORA DI ATTACCARE- Sono successe tante cose nell’ultimo week end, dall’inquietante conferenza stampa di Gattuso nel pre partita di Torino ai due summit avuti con la dirigenza, subito dopo la partita e il giorno successivo a Casa Milan, tutte cose ed avvenimenti di un certo peso che potrebbero spingere il tecnico rossonero a cambiare sistema di gioco e soprattutto accantonare uno dei suoi fedelissimi, nonchè l’uomo più discusso del momento, ovvero Suso. Lo spagnolo ha segnato soltanto un gol in campionato negli ultimi 6 mesi e il suo rendimento è letteralmente crollato nella seconda parte di stagione. In ultimo il ritardo di Bakayoko che potrebbe costare il posto al francese in favore di Biglia, come riportato da Gazzetta dello sport. Aspettiamoci dunque un 4-3-1-2 con Paquetà trequartista dietro alla coppia Piatek-Cutrone.

QUI MILAN- Senza Romagnoli (un turno di squalifica), Gattuso potrebbe schierare Zapata al fianco di Musacchio, con Abate terzino destro e Rodriguez dalla parte opposta, data l’indisponibilità di Calabria e Conti. Il ritardo in allenamento potrebbe costare, come sopra riportato, il posto davanti alla difesa a Bakayoko, con il rilancio di Biglia insieme a Kessie e Calhanoglu. In attacco prende quota l’ipotesi Paquetà trequartista dietro a Piatek e Cutrone, con Suso in panchina.

QUI BOLOGNA- Mbaye e Soriano fermati dal giudice sportivo: ci sarà Calabresi sulla destra in difesa, mentre Poli comporrà la mediana a due con Pulgar, con la conseguente avanzata di Dzemaili nel trio dietro all’unica punta Palacio.