Mariano Diaz Milan, intanto il Siviglia allenta la morsa

© foto www.imagephotoagency.it

Mariano Diaz Milan è una pista percorribile in queste ultime ore di mercato soprattutto ora che il Siviglia si sta allontanando

Il Milan pensa seriamente a Mariano Diaz e le giornate a Madrid di Boban sono servite a raccogliere più informazioni possibili sul giocatore, la sua volontà e quella del club di cederlo. Quello che si è intuito è che per il Real e Zidane il domenicano è un esubero, d’eccellenza però visto lo stipendio che percepisce (5 milioni di euro netti a stagione), specie dopo l’arrivo di Jovic. La strada per la dirigenza rossonera è percorribile e priva di grosse insidie, tranne quella del tempo dal momento che mancano 2 giorni alla fine del mercato: Mariano Diaz può essere acquistato per una cifra attorno i 20-25 milioni.

Formula del trasferimento e grana stipendio

Il Milan dovrà però formulare una proposta soddisfacente per Mariano Diaz e che si discosti dal prestito con diritto di riscatto. Presumibilmente giungerà sulle scrivanie dei dirigenti Blancos un prestito oneroso con obbligo di riscatto e difficilmente una richiesta di trasferimento a titolo definitivo. L’ostacolo cartellino è quello più semplice da scalvare dal momento che il club rossonero era disposto a pagare 35-40 milioni per Correa. Invece il vero problema risiede nello stipendio di 5 milioni netti percepiti a stagione, per il quale il giocatore eventualmente dovrà decurtarsi almeno 2 milioni.

Brahim Diaz, l’altra ipotesi

Restando sempre a Madrid, nell’incontro tra i dirigenti del Real e Boban si dice che sia uscito anche il nome di Brahim Diaz. L’esterno spagnolo è arrivato a gennaio di quest’anno dal Manchester City e difficilmente verrà ceduto a titolo definitivo. Per lui si parla di prestito secco, ma dopo l’infortunio di Asensio e Isco è più probabile che rimanga nella capitale iberica.