L’asse Milan Roma è infuocato come non mai quest’estate

Fazio Milan
© foto www.imagephotoagency.it

Questa sessione di mercato estiva è stata caratterizzata dagli incroci tra Milan e Roma. In primis per Veretout, poi Suso ed infine Pezzella

Questa sessione di mercato è stata caratterizzata da un susseguirsi di scontri tra un club e l’altro per diversi giocatori. In particolar modo Milan e Roma hanno dato spettacolo per il centrocampista della Fiorentina Veretout: sono state trattative colme di colpi di scena continui che hanno visto sia l’una che l’altra società aver chiuso l’affare per poche ore e poi vedere l’altra rilanciare. Alla fine dei giochi il giocatore francese ha accettato l’offerta giallorossa che aveva proposto di più sia a Veretout che alla Roma stessa.

Suso sempre in orbita Roma

La Roma da quando ha ceduto Salah al Liverpool non ha mai trovato il sostituto perfetto ma individuando in Suso l’erede. Dal canto il suo il Milan ha sempre opposto resistenza alla cessione del proprio esterno spagnolo, preferendo un trasferimento all’estero. In questa sessione di mercato invece i rossoneri hanno aperto al dialogo con la Roma ma imponendo la condizione dell’intero pagamento della clausola rescissoria dell’andaluso di 40 milioni. Dal versante romano però si è sempre cercato di inserire qualche contropartita tecnica (Pastore o Nzonzi o Fazio) che però non sono mai, e per fortuna, piaciute alla dirigenza rossonera.

Ultimo scontro di mercato? German Pezzella

L’eterna sfida tra Milan e Roma non termina qua e prosegue anche nel reparto dei difensori e addirittura con la stessa società: ad entrambe le squadre piace il difensore centrale della Fiorentina German Pezzella. Ambedue le società punteranno forte sull’argentino per via della necessità di dover rinforzare a tutti i costi quel settore, ma dovranno partire da una base d’asta di almeno 20 milioni di euro.