La rassegna del 5 maggio 2018

Stampa Rassegna
© foto @Twitter

La rassegna stampa dei quotidiani sportivi nazionali del 15 aprile 2018 di MilanNews24: ecco le prime pagine di  Tuttosport e Gazzetta dello Sport

Tuttosport

Nella prima pagina del quotidiano sportivo torinese si parla anche di Milan: «Per avere Dzeko la chiave è Bacca». Il club rossonero starebbe valutando il possibile inserimento del colombiano per aggiudicarsi le prestazioni del numero 9 giallorosso. Bacca a fine stagione rientrerà dal prestito al Villareal, che ha deciso di non esercitare il diritto di riscatto fissato a 18 milioni, e rientrerà quindi presto a Milanello. L’ex Siviglia piace parecchio a Monchi, che lo aveva acquistato al club andaluso ricavandoci poi, con la cessione ai rossoneri, una plusvalenza super. Bacca quindi è un’opzione interessante per la Roma, e un’ottima pedina di scambio per il Milan, che in tal modo riuscirebbe ad abbassare considerevolmente il prezzo del cartellino di Dzeko.

Corriere Dello Sport

Nella prima pagina del quotidiano sportivo romano non compare il Milan. All’interno di CorSport invece il club rossonero è associato al possibile futuro di Mario Mandzukic: la Juventus infatti sembra orientata a riportare Alvaro Morata a Vinovo ma per farlo dovrà liberare un posto in attacco con Mandzukic candidato numero uno per la cessione. Il profilo del centravanti croato interessa molto al Milan alla ricerca di un centravanti di sicuro affidamento e soprattutto dalla caratura ed esperienza internazionale.

Gazzetta Dello Sport

Nel taglio basso della prima pagina del quotidiano sportivo milanese si parla di Milan: «Europa e Coppa Italia. Ringhio, match verità. Poi 3-4 top player». Come osserva la rosea, i rossoneri si accingono ad affrontare tre partite cruciali per il proprio destino europeo. A partire da oggi contro il Verona, passando per la finale di Coppa Italia contro la Juventus, fino allo scontro diretto di Bergamo contro l’Atalanta. L’undici di Gattuso dovrà essere abile e attento nell’evitare nuovi scivoloni e contro il Verona sono ammessi solo i 3 punti. Allo stesso tempo però sarà inevitabile per i rossoneri un occhio di riguardo nei confronti della finale di mercoledì. Terminata la stagione, con un esito possibilmente positivo, Fassone e Mirabelli sono già al lavoro per accontentare le richieste del tecnico calabrese: pochi interventi, ma mirati. I due dirigenti sono alla ricerca di profili di alto livello con esperienza in campo europeo.

Articolo precedente
RomagnoliMilan-Verona, tra i convocati c’è anche Romagnoli
Prossimo articolo
Caracciolo VeronaMilan, arriva il Verona: con le piccole molte difficoltà