Genoa-Milan, una situazione paradossale. Il regolamento parla chiaro

© foto www.imagephotoagency.it

La partita Genoa-Milan è sempre a rischio. Sulla città ligure continua a piovere, non ci sono i teloni ma il regolamento parla chiaro

Si sapeva da circa una settimana che durante il week-end ci sarebbe stata l’allerta meteo per la partita Genoa-Milan. Nella giornata di oggi, l’allerta meteo è stata prolungata finio alle 18:00, la partita è a forte rischio. la decisione del rinvio poteva essere presa prima, lo stadio di Genova non è nuovo a questo tipo di situazioni. In passato sono stae rinviate diverse partite per la pioggia. Siamo nel 2018, uno dei maggiori impianti sportivi non può non essere disposto dei teloni anti-pioggia, soprattutto se lo stadio si trova in una delle zone più piovose degli ultimi anni. L’ultima partita rinviata è stata Sampdoria-Roma che venne rinviata a causa dell’allerta arancione. La decisione del rinvio arrivò il giorno prima della partita, mancano poche ore alla partita e ancora non c’è nessuna notizia ufficiale.

IL PARADOSSO – La situazione paradossale: Giorgio Perinetti, Direttore Sportivo del Genoa, durante l’intervista rilasciata oggi, ha praticamente fatto sapere che non era a conoscenza della mancanza di teloni nel suo stadio.

IL REGOLAMENTO – Il regolamento parla chiaro: la regolamentazione degli impianti calcistici italiani prevede, nel caso di un campo interamente ricoperto di erba naturale, l’obbligo dell’utilizzo dei teloni anti-pioggia per evitare il deterioramento del terreno.

Articolo precedente
Gattuso MilanGenoa-Milan, stadio Ferraris sprovvisto di teloni anti-pioggia
Prossimo articolo
Frena la Lazio, cade la Samp: Milan con la Champions nel mirino