Gattuso si affida al vecchio Milan: Higuain unica novità

Gattuso Milanello
© foto www.imagephotoagency.it

Stasera si inizia: Il Milan scende in campo e affronterà il Napoli. Gattuso sembra aver sciolto ogni dubbio: si affida al vecchio Diavolo

Stasera al San Paolo il Milan farà il suo esordio ufficiale in Serie A. Di fronte uno degli avversari più ostici: Il Napoli di Ancelotti. Il match sarà, come già preannunciato dai due allenatori, una battaglia durissime per entrambe le squadre. Ecco perché i rossoneri vogliono affrontare l’appuntamento nel migliore dei modi. Gattuso sta studiando la formazione migliore e gli ultimi dubbi sembrerebbero risolti. Inutile dire quanto, in partite del genere, sia fondamentale la presenza del campione, del fuoriclasse, che al Milan ha un nome e un cognome: Gonzalo Higuain. Queste le parole spese in conferenza dal tecnico calabrese nei confronti del centravanti argentino: «Gonzalo è uno dei 10 migliori giocatori al mondo ma solo con Higuain non vinciamo niente, abbiamo bisogno della squadra». Gattuso è consapevole dell’enorme apporto tecnico che il Pipita regalerà ai rossoneri, che però dovranno costruire attorno a lui una solida squadra.

Stasera Ringhio opterà per un Milan “vecchio stile”, nonostante i tanti acquisti fatti in estate, sarà solamente Higuain a giocare titolare. Negli ultimi giorni era dato come probabile il debutto dal primo minuto di Bakayoko nella mediana, ma alla fine il tecnico calabrese dovrebbe schierare Borini esterno d’attacco al posto di Calhanoglu squalificato e Bonaventura a centrocampo con Biglia e Kessie. Per quanto riguarda la difesa, nei giorni scorsi si è parlato della possibilità di far esordire subito il neo acquisto Caldara dal primo minuto. Ipotesi poi scemata, perché Gattuso ha scelto Musacchio, giustificando così la scelta: «Lo sapevo che Mattia era abituato in un certo modo e c’era da lavorare, non possiamo resettare quello che ha avuto in testa in questi anni. Ci vuole tempo». Ecco quindi la formazione che affronterà il Napoli questa sera: Donnarumma; Calabria, Caldara, Romagnoli, Rodriguez; Kessie, Biglia, Bonaventura; Borini, Higuain, Suso.

Articolo precedente
MirabelliMilan, poche ore all’inizio: Mirabelli esprime il suo sostegno ai colori rossoneri
Prossimo articolo
Milan, Musacchio titolare: prima volta insieme a Romagnoli