Sarri al Milan, Galliani: «Come quando corteggi una donna senza conquistarla»

Adriano Galliani
© foto www.imagephotoagency.it

A margine della consegna del Premio Maestrelli, Adriano Galliani è tornato a parlare di Milan: da Gattuso al retroscena Sarri

Sarri al Milan è stata una voce di mercato circolata qualche mese fa ma restata tale: il club rossonero ha sempre dimostrato di avere piena fiducia in Gattuso ed i risultati stanno dando ragione. Eppure Sarri al Milan è stato davvero vicino, ma non questo, bensì durante gli ultimi anni dell’era Galliani. A confermarlo è lo stesso ex AD rossonero che, dopo aver ricevuto il Premio Maestrelli – presente anche Sarri -, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni: «Sono stato vicinissimo a portarlo al Milan, ma con lui è stato come con una signora alla quale ti avvicini senza poi conquistarla. E’ un allenatore eccezionale, che fa giocare bene le sue squadre. Io divido gli allenatori tra chi fa giocare bene e chi no le sue squadre: lui rientra nella prima categoria».

MILAN DI GATTUSO – L’ex amministratore delegato risponde anche ad una domanda su Gattuso: «Adesso dobbiamo incontrare Juve e Napoli. Non so se saremo arbitri dello scudetto ma la squadra dimostra di avere il carattere dell’allenatore: Gattuso è bravo anche tecnicamente, ma la grinta che ha ora il Milan riflette quella del suo allenatore». Insomma, un endorsement a Gattuso ma un rimpianto per Sarri, con il quale, al posto di Mihajlovic, il Milan sarebbe potuto rinascere. Ma con i se e i ma non si va da nessuna parte. Chiusa una porta se ne riapre un’altra. E i tifosi sperano che, con Gattuso, la porta sia quella giusta.

Articolo precedente
André Silva segna ma è bravo anche a parole, così si fa!
Prossimo articolo
Calciomercato Milan, si accende il derby: i nomi contesi con l’Inter