Fratello di Kean: «Moise è milanista sfegatato, ma la Juve è la Juve»

Kean
© foto www.imagephotoagency.it

Il fratello di Moise Kean torna a parlare della fede calcistica del proprio familiare: «È un tifoso sfegatato del Milan»

È l’uomo del momento (per motivi diversi) Moise Kean: mattatore assoluto delle ultime gare della Nazionale e della Juventus. L’attaccante italiano classe 2000 è stato al centro di una vera e propria polemica internazionale in seguito ai cori razzisti ricevuti nel corso di Cagliari-Juventus e la tanto criticata reazione di Leonardo Bonucci. Oggi Giovanni Kean, fratello di Moise, è intervenuto sulle frequenze di Radio 1 durante “Un Giorno da Pecora“ per commentare non soltanto l’accaduto della Sardegna Arena ma anche una curiosità riguardante il proprio ben più famoso familiare: «Purtroppo è pieno il mondo di gente ignorante. Gli ho detto di fregarsene e pensare a quanto di buono sta facendo in questi mesi. Ha un carattere forte e di solito si carica, quando succedono queste cose». 

KEAN È MILANISTA – «Io sono bianconero, mentre lui ha sempre amato i colori rossoneri. Però, ora come ora, non esistono squadre come la Juventus. Real e Barça sono grandi club, ma la Juve è la Juve». Il fratello di Kean dunque rilancia, a mesi di distanza dalla prima volta, la vera fede calcistica del talento bianconero: il Milan. Nei mesi scorsi Leonardo e Maldini hanno lavorato in merito ad una possibile operazione con i rossoneri interloquendo spesso con Mino Raiola procuratore del giocatore. Ad oggi però Kean è salito alla ribalta aumentando esponenzialmente la sua già molto alta valutazione. La Juventus difficilmente lo lascerà partire facilmente ma se un giorno il classe 2000 dovesse decidere di realizzare il proprio sogno da bambino e vestire i colori della propria squadra del cuore, il Milan l’accoglierà a braccia aperte.