Connettiti con noi

Esclusive

ESCLUSIVA MN24 – Paloni: «Milan, ti presento Scamacca… e non solo»

Pubblicato

su

La redazione Milannews24 ha intercettato in esclusiva Paolo Paloni, agente, tra gli altri, di Scamacca. Ecco di cos’altro ha parlato

Ecco un’intervista esclusiva targata Milannews24 con Paolo Paloni, agente di Gianluca Scamacca, attaccante baby prodigio nel giro della nazionale under 21, che ha riscosso l’attenzione di grandi club italiani ed esteri, tra i quali il Benfica. L’agente dell’attaccante dell’Ascoli classe 1999 (in prestito dal Sassuolo), ha parlato anche dell’interesse del Milan.

I vertici di via Aldo Rossi pare siano rimasti stregati dal giovane attaccante scuola Roma, tanto da voler avanzare un’offerta definitiva per far sottoscrivere a Scamacca un patto col diavolo. Paloni, poi,  ha presentato altri suoi assisiti dalle belle speranze e ha affrontato vari temi d’attualità in tema calcistico, soprattutto in ambito contrattuale: ecco le sue dichiarazioni.

Signor Paloni, considerando l’annosa questione legata alla ripresa dei campionati, quale potrebbe essere una soluzione attuabile per i contratti in scandenza a giugno 2020, nel caso in cui si riuscisse a terminare la stagione?

«Bisogna pensare al bene dell’ Italia e successivamente al resto, tra cui il calcio, che e’ una industria importante per l’economia italiana.
Deve prevalere il senso e l’interesse comune di un movimento. Oggi il calcio al suo interno è composto a differenza di anni fa da piccole aziende. Il club, il giocatore, il manager e la comunicazione (tv, stampa e radio). Bisogna parlare nell’interesse di tutte queste aziende. Se esistono le condizioni medico- scientifiche bisogna finire i campionati entro il 30 giugno con un’eventuale mini- proroga di 15 giorni entro la quale purtroppo, a mio avviso, non si potrebbe andare. In particolar modo penso a chi ha contratti in scadenza a giugno.
Sinceramente spero che i campionati finiscano per salvaguardare gli interessi di tutti.
L’unica alternativa è sospendere i campionati ma ci sono difficoltà oggettive; penso, per esempio, ai club che hanno obblighi di riscatto: mancando i soldi delle tv, andrebbero ad incidere poi sui parametri imposti dalle Leghe di appartenenza. Così come credo sia impensabile come sento dire di “annullare” i campionati dopo che si sono giocati due/terzi delle partite.  Pensando anche a club di categorie inferiori che hanno già speso risorse importanti per provare a vincere e lo stanno guadagnando sul campo. Penso a Benevento, Reggina, Vicenza, Monza ecc».

Quale potrebbero essere i risvolti legati all’estensione della finestra calciomercato sino al 31/12 per calciatori e procuratori? Sarebbe favorevole a questa opzione valutata dalla FIFA?

«Non sono d’ accordo. Si andrebbe incontro a degli stravolgimenti. Credo che bisogni ragionare in positivo e sperare che questa situazione finisca, altrimenti sarà inutile anche parlare di calcio».

Parliamo di un Suo assistito che, grazie alle proprie prestazioni, sta riscuotendo parecchio interesse, anche all’estero: Gianluca Scamacca. Come potrebbe collocarsi in un ipotetico Milan targato Rangnick, che fa dei giovani un proprio mantra calcistico? Quali sono le sue peculiarità tecniche?

«Gianluca è un giocatore dalle straordinarie caratteristiche tecniche e fisiche difficile da individuare a livello mondiale. In questa stagione sta dimostrando le sue qualità ma ancora ha margini di miglioramento incredibili. A fine stagione tornerà al Sassuolo e con il club Emiliano decideremo il futuro verificando le varie offerte. Il Milan? E’ un grande club e affascina ogni giocatore; sicuramente, per le sue caratteristiche, Gianluca è un calciatore che puo determinare in tante situazioni».

C’è un altro assistito,o più di uno, appartenente alla Sua scuderia che si sentirebbe di poter proporre ad una big italiana, in quanto già pronto per il
grande salto?

Oltre a Mirko Antonucci, ovviamente, gli altri due nazionali Under 21 che sono giocatori già con esperienza nonostante la giovane età sia in campionato che in nazionale, gli altri potrebbero essere:

Davide Frattesi: mezzala completa, capace di fare entrambe le fasi e che vede la porta. Quest’anno  sta entusiasmando ad Empoli (già 5 gol). Il 30 giugno scadrà il diritto di recompra con la Roma, che dovrà decidere se riportarlo in giallorosso. Davide Ha 20 anni e un futuro importante davanti: i giallorossi potrebbero avere tra le mani un centrocampista universale;

Luca Ranieri: difensore che gia ha esordito in Serie A con la Fiorentina dimostrando tutte le sue qualita sia da centrale si difesa sia da terzino. Ha un futuro importante a livello nazionale;

poi penso che si potrebbe già scommettere anticipando “il tempo” su Marius Marin centrocampista del Pisa classe 1998 nazionale Under 21 rumena. Capace di interpretare tutti i ruoli del centrocampo, è cresciuto tanto e potrà fare la differenza anche in massima serie.

Infine, Luka Bogdan. Ci sono state varie possibilità sia estate scorsa sia gennaio poi alla fine, il presidente Spinelli, ha deciso di non cederlo. E’ un difensore moderno., alto 196 cm ma veloce ed elastico; destro che gioca a sinistra».

Milan News 24 – Registro Stampa Tribunale di Torino n. 48 del 07/09/2021 – Editore e proprietario: Sportreview s.r.l. – PI 11028660014 Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso a A.C.Milan S.p.A. Il marchio Milan è di esclusiva proprietà di A.C. Milan S.p.A.