Da Brignoli a André Silva, sembra passata una vita!

André Silva
© foto www.imagephotoagency.it

Due colpi di testa che hanno caratterizzato i momenti della stagione rossonera. Il goal del portiere aveva condannato il Milan al pareggio

Due colpi di testa simbolo di due Milan diversi, uno aveva spento i sogni rossoneri mentre l’altro li ha riaccesi. Dopo 16 anni un portiere torna a segnare, il goal di Brignoli è arrivato al minuto 94′ della sfida contro il Benevento. Dal goal di Brignoli, uno dei punti più bassi della storia rossonera, nella sfida giocata il 03-12-17, a quello di ieri di André Silva sembra passata una vita ma, in realtà, sono passati solamente 3 mesi e 11 giorni. Tre mesi in cui il Milan ha completamente cambiato faccia grazie alla gestione Gattuso. I rossoneri, con il passare delle partite, hanno acquisito più consapevolezza e forza nei loro mezzi. Sono la seconda squadra con meno goal subiti, dietro solamente alla Juventus prima in classifica. Hanno subito 4 goal nelle ultime 13 partite e fatto 4 vittorie consecutive senza subire un goal, l’ultimo goal subito risale alla sfida contro l’Udinese e vede Donnarumma protagonista di una sfortunata e involontaria deviazione nella propria porta.

SOGNI INFRANTI E RIACCESI – Il goal di Brignoli aveva definitivamente spento i sogni rossoneri di un posto in Champions League. L’ambiente rossonero, in uor suo, non aveva mai smesso di sognare l’Europa che conta. E’ servito un altro colpo di testa per riaccendere la fiamma rossonera, il primo goal di André Silva è servito per rilanciare i rossoneri nella lotta per il quarto posto.

Articolo precedente
GattusoGattuso, una vittoria per raggiungere risultati importanti
Prossimo articolo
Andre' Silva-Granit XhakaMilan, André Silva ti regala una seconda possibilità