Crotone-Milan, le pagelle rossonere: il primo squillo di Brahim Diaz

Brahim Diaz
© foto Brahim Diaz, in prestito dal Real Madrid - foto Daniele Buffa/Image Sport

Brahim Diaz bagna la prima da titolare con il gol che chiude la partita; preoccupazione per Rebic, uscito per la lussazione del gomito

Un Milan magari non appariscente ma concreto si prende l’intera posta in casa del Crotone nonostante si senta la mancanza di una punta; gol all’esordio per Brahim Diaz, non male la gara di Tonali mentre c’è grande preoccupazione per l’infortunio di Rebic. Queste le pagelle rossonere di Crotone-Milan:

Donnarumma 6 Assiste al successo dei suoi limitandosi a qualche uscita alta e un po’ di giropalla con i centrali.

Calabria 6,5 Il gioco si sviluppa maggiormente dal suo lato perché macina tanti km su quella corsia. Spinta costante e attenzione in copertura.

Kjaer 6,5 Gli attaccanti fisici come Simy sono il suo pane quotidiano; vince il duello e sfiora anche il gol scheggiando la traversa.

Gabbia 6 Attento e sicuro; in netta crescita rispetto alle ultime uscite.

Theo Hernandez 6,5 Il gioco si sviluppa soprattutto sull’altra fascia ma ciononostante si prodiga in un paio di sgroppate delle sue e arma Rebic in occasione del rigore.

Tonali 6 Buona la prima da titolare tra buoni filtranti e una discreta gestione del pallone; cala nella ripresa e da qui il cambio (dal 63′ Bennacer 5,5 Entra nel momento in cui il Milan perde il pallino del gioco e deve limitarsi ad alzare la diga).

Kessié 6,5 Ancora distante dalla forma smagliante con cui ha chiuso lo scorso campionato ma ha un pallone pesantissimo tra i piedi e non lo sbaglia.

Saelemaekers 6 Sempre nel vivo del gioco; deve ancora limare alcuni dettagli tipo la pulizia del palleggio e l’irruenza, a volte eccessiva (dal 63′ Castillejo 5 Non un grande ingresso; cerca spesso il ricamo quando invece servirebbe sostanza).

Calhanoglu 6,5 Fulcro totale del gioco; sempre cercato dai compagni, detta i tempi dell’azione offensiva tra imbucate, cambi di gioco e tiri in porta (dall’83’ Krunic 6 Sfiora la traversa nel finale).

Brahim Diaz 6,5 Non molto nel vivo del gioco nel primo tempo ma ad inizio ripresa gira in porta il 2-0 da consumato rapace d’area che chiude la partita (dall’83’ Rafael Leao 6 Un’azione in solitaria che lascia ben sperare ma anche un’ammonizione evitabile).

Rebic 6,5 Fatica terribilmente da prima punta, un ruolo non suo ma al primo strappo buono si procura il rigore dopo un controllo di spalla da applausi. La lussazione al gomito è una notizia tremenda per lui e per tutto il Milan (dal 58′ Colombo 5,5 Palloni giocabili zero, deve però fare attenzione al fuorigioco; troppo spesso pizzicato oltre).

All. Pioli 6,5 Alla quarta partita ufficiale dà spazio ai nuovi e viene ripagato. Milan che ripresenta lo stesso limite di giovedì sera, quando nel finale fa una fatica tremenda a tenere su il pallone, subendo la pressione avversaria ma i tre punti arrivano e questo è l’importante

CROTONE (3-5-2): Cordaz 6,5; Magallan 5,5, Marrone 5, Golemic 5,5; Pereira 5 (dal 72′ Reca 6), Zanellato 5,5 (dal 46′ Eduardo 5,5), Cigarini 6,5, Messias 6,5, Molina 6 (dall’83’ Rispoli sv); Simy 5,5, Dragus 6 (dal 72′ Vulic 6). All. Stroppa 5,5.