Conferenza Pioli: «Bodo/Glimt può metterci in difficoltà. Ibra mi ha stupito»

Pioli
© foto Stefano Pioli, tecnico del Milan

Conferenza Pioli: le parole del tecnico rossonero da Milanello alla vigilia del match di Europa League tra Milan e Bodo/Glimt

Conferenza Pioli: alle ore 14 da Milanello il tecnico rossonero Stefano Pioli parlerà della sfida in programma domani sera a San Siro tra Milan e Bodo/Glimt, match valevole il terzo turno preliminare di Europa League.

Conferenza Pioli LIVE

FORMA FISICA – «Sia il collettivo e sia i singoli sono cresciuti ed è una conseguenza che tutti siamo cresciuti e del grande gruppo che ho a disposizione».

SFIDA EUROPEA – «Non mi piace l’approccio in cui abbiamo tutto da perdere, dobbiamo sempre mettere in campo la nostra filosofia e le nostre qualità. Le partite come sempre vanno affrontate con grande determinazione ed attenzione».

STIMOLI – «Noi stiamo bene, l’allenamento di oggi e la rifinitura di domani mattina schiarirà ulteriormente le idee, ho detto ai ragazzi che per loro sarà sicuramente la partita della vita e la stiamo preparando bene. A parità di stimoli è la qualità a farti vincere la gara».

IBRAHIMOVIC – «Ibrahimovic mi ha stupito per la sua già buonissima condizione perché nella settimana precedente al preliminare aveva avuto qualche piccolo problema e pensavo che avrebbe accusato qualche difficoltà in più, invece ha dimostrato di essere già in piena forma».

CENTROCAMPO – «Credo che i quattro centrocampisti che ho a disposizione possano giocare insieme tranquillamente, nel nostro modo di giocare sono tutti completi. Krunic lo considero un jolly perché può ricoprire posizione anche più alte rispetto agli altri centrocampisti». 

PROSSIMA DI CAMPIONATO – «Dobbiamo assolutamente essere pronti per domani sera, alle 23 di domani penseremo alla sfida di campionato». 

MERCATO – «Io ho grande fiducia delle competenze dell’area tecnica e del club di migliorare la squadra se ci sarà occasione. Nel reparto difensivo abbiamo tre giocatori out». 

AVVERSARIO – «Il Bodo/Glimt ci può creare difficoltà, hanno tre giocatori offensivi molto veloci e bravi a ripartire. Sono una formazione portata a comandare il gioco e ad aprirsi quindi dobbiamo essere bravi a sfruttare gli spazi che ci concederanno». 

INFORTUNATI – «Leao spero di riaverlo il prima possibile ma solo ieri ha potuto allenarsi a parte, da lui vorrei che mettesse le sue qualità sul campo perché ha delle potenzialità tecniche e fisiche improtanti. Romangoli e Musacchio non devono forzare i tempi, penso che per entrambi vederli in campo dopo la sosta sia l’obiettivo più chiaro». 

OBIETTIVO – «Io credo che in questo momento non sia fondamentale l’obiettivo ma il cammino che dobbiamo fare. Quello a cui puntiamo e cercare di migliorarci partita per partita perché siamo un gruppo giovane». 

CONDIZIONE FISICA – «Terrò conto della condizione fisica di tutti i miei giocatori, monitoriamo costantemente lo stato di salute dei nostri giocatori. E’ stato fatto così oggi e sarà così anche in futuro».

SAELEMAEKERS A SINISTRA – «Alexis ha lavorato bene per la squadra facendo dei buoni movimento, poteva fare meglio a livello tecnico ma è altrettanto vero che per la corsia di sinistra o anche altre soluzioni come Daniel Maldini e Brahim Diaz». 

CALABRIA – «Io sono molto soddisfatto e contento quando i giocatori superano con disponibilità ed equilibrio i momenti difficili. Davide ha sofferto qualche decisione mia non positiva, ma non mi ha sorpreso perché ha sempre dimostrato di avere delle buone qualità e ora sono contento che lo stia facendo con continuità». 

APPROCCIO – «Credo che sia un discorso che parta un po’ più da lontano rispetto al mero stare in campo. Dobbiamo capire prima chi siamo, cosa facciamo e come farlo. Tutte queste componenti hanno creato fiducia e compattezza nell’ambiente, dobbiamo sempre lavorare con la consapevolezza dell’importanza della maglia che indossiamo e delle qualità che possediamo». 

Conferenza Pioli in streaming e diretta tv

La conferenza di Stefano Pioli sarà visibile sull’app rossonera e in diretta anche su Milan TV. Il canale tematico rossonero è accessibile in streaming, per tutti gli abbonati, attraverso l’applicazione mobile Sky Go e DAZN.

Milan-Bodo/Glimt, ultime e probabili formazioni

MILAN – Torna indisponibile Rebic per squalifica. Out anche Conti, Musacchio e Romagnoli. Scelte obbligate in difesa quindi per mister Pioli, che schiererà ancora Calabria, Kjaer, Gabbia e Theo Hernandez. La diga di centrocampo dovrebbe essere composta sempre da Kessie e Bennacer, mentre il tris di trequartisti vedrà agire insieme Castillejo, Calhanoglu e Saelemaekers. Davanti confermato il solito Ibrahimovic.

BODO/GLIMT – 4-3-3 per gli uomini di Knutsen. In difesa dovrebbero esserci a destra Kondradsen, Bjorkan a sinistra e la coppia formata da Lode e Hoibraten centralmente. Berg agirà davanti alla difesa, affiancato dalle mezzali Fet e il capitano Saltnes. In attacco invece la punta Boniface verrà supportata dagli esterni Hauge e Zinckernagel.

PROBABILE FORMAZIONE MILAN (4-2-3-1) – G. Donnarumma; Calabria, Kjaer, Gabbia, Hernandez; Kessié, Bennacer; Castillejo, Calhanoglu, Saelemaekers; Ibrahimovic. All.: Pioli

PROBABILE FORMAZIONE BODO/GLIMT (4-3-3) – Haikin; Konradsen, Lode, Hoibraten, Bjorkan; Fet, Berg, Saltnes; Zinckernagel, Boniface, Hauge. All.: Knutsen

Milan-Bodo/Glimt, la designazione arbitrale

Giovedì sera, il Milan affronterà il Bodo/Glimt, nel match valido per il terzo turno preliminare di Europa League. I rossoneri, qualora riuscissero a battere il club norvegese, incontrerebbero ai play off una tra Besiktas o Rio Ave. A dirigere l’incontro sarà Fran Jovic, accanto come assistenti avrà Ivica Modric e Hrvoje Radic. Quarto uomo Mario Zebec.