Bodo/Glimt, uno spauracchio norvegese per il Diavolo

europa league
© foto Il Milan affronterà i norvegesi nel prossimo turno

Il terzo turno preliminare di Europa League vedrà i rossoneri contrapposti ai norvegesi del Bodo/Glimt: ecco la scheda della squadra

Capoclasse del campionato norvegese, giunto alla diciassettesima giornata, con un netto vantaggio di 13 sul Molde, assiduo frequentatore dell’Europa League e «immediato» inseguitore; ben 62 reti segnate, la spaventosa media di 3.65 a partita e tanta voglia di stupire, senza aver nulla da perdere.

Il nuovo ostacolo del Milan sulla strada che porta agli spareggi dell’Europa League ha radici norvegesi, che si intersecano nella città originaria (Glimt) e la sede effettiva del club, Bodo. Vecchia ma non famosissima conoscenza del calcio italiano, (ha affrontato Napoli e Inter nella Coppa delle Coppe degli anni ’70, la Samp degli anni ’90 ed ha sempre subito l’eliminazione europea), il Bodo/Glimt si è fatto beffe dei lituani dello Zalgiris nel secondo turno preliminare.

Sapientemente allenato da Knutsen, allenatore concentrato prevalentemente sulla fase offensiva della squadra, il club norvegese vanta tra le sue pietre miliari in Philip Zinckernagel (ala destra), Jens Petter Hauge (esterno d’attacco a sinistra) e Kasper Junker (punta centrale)autori di ben 11 gol a testa in stagione.

Un impegno non proibitivo ma comunque da non sottovalutare per gli uomini di Pioli, in quanto saranno reduci dalle fatiche derivanti dalla prima di campionato contro il Bologna, contro una squadra maggiormente rodata fisicamente.