Calhanoglu trascinatore! Gattuso ritrova squadra, vittoria e nuove energie positive

Calhanoglu
© foto www.imagephotoagency.it

Calhanoglu in grande serata contro la Lazio, se continua così, il Milan potrà vantare una mezz’ala di tutto rispetto e di tutta forza fisica

Calhanoglu trascinatore contro una Lazio forte ed arrembante, serviva una grande prova da parte dei singoli che insieme hanno fatto un gruppo unico, solido, capace di trasformare il “nulla” in energia vitale per tutto l’arco dei 90 minuti. Una trasformazione che ad oggi va celebrata per come è arrivata dopo le gare con Inter e Sampdoria, le quali avevano fatto preoccupare staff e tifosi. Prendiamo in esame la prestazione di Calhanoglu, il quale da mezz’ala ricopre un ruolo “nuovo” che lo coinvolge particolarmente non solo sulla corsia di sinistra. Il ragazzo, spesso si accentra e va alla conclusione, molto di più di quanto non facesse nella posizione di attaccante esterno. Insomma è più coinvolto nel gioco, arrivando quasi a ricoprire il ruolo di trequartista in determinate situazioni.

LE SUE PAROLE NEL POST PARTITA- Calhanoglu ha parlato a Sky Sport al termine di Milan-Lazio: «Complimenti ai miei compagni, hanno giocato una buona partita. Novanta minuti con cuore e voglia, questo è importante. Anche io penso di aver fatto bene in questo ruolo, voglio continuare così. Partita dopo partita prendo confidenza. Vogliamo andare in Champions, oggi abbiamo fatto una buona gara».

QUESTIONE DI EQUILIBRI- Basta poco a volte per cambiare le cose, insomma per un ironico gioco di parole bisognerebbe cambiare per cambiare. Probabilmente sono le parole più ripetute da Gattuso in queste settimane, il tecnico ora si ritrova una squadra che non ha vinto 4-0 con la Lazio ma che ha comunque mostrato un atteggiamento completamente differente contro una diretta concorrente che molto probabilmente tre settimane fa sarebbe venuta a Milano a dettare legge. Il Milan di oggi ha più coraggio, Gattuso è stato bravo in questo, ha trovato quella spregiudicatezza necessaria per poter dire “ora o mai più”.