Calciomercato, la presentazione di Reina e Strinic

Reina
© foto www.imagephotoagency.it

Oggi pomeriggio sono stati presentati pepe Reina e Ivan Strinic, i primi due acquisti del Milan in questa sessione estiva di calciomercato

Dopo la presentazione di Mattia Caldara e Gonzalo Higuain, oggi è stato il giorno della presentazione ufficiale di Pepe Reina e Ivan Strinic, i primi due acquisti del Milan in questa sessione di calciomercato.

STRINIC – Il primo a parlare è stato Ivan Strinic, il giocatore è stato preso a parametro zero dalla Sampdoria. Ecco le dichiarazioni: «Con la Nazionale abbiamo fatto un gran Mondiale, soprattutto perché la Croazia è piccola ed ha solo 4 milioni di abitanti. È stato un mese fantastico. Siamo orgogliosi, è una cosa storica per noi e i nostri tifosi. Arrivo con più fiducia. Vediamo cosa mi attende. Ho qualche problemino con il tendine ora, non sono ancora al 100% ma sono sicuro che tra una settimana sarò a disposizione del mister, e darò tutto. Paolo è una leggenda di Milano. Sono orgoglioso di poter essere seduto qua accanto a lui. Sono molto contento di essere con la famiglia del Milan. In questi dieci giorni abbiamo parlato, è un bravo ragazzo ed un ottimo giocatore che conosco bene. Combatteremo per il posto. Sicuramente il derby della Madonnina è bello da giocare. Sono pronto e spero che vinceremo noi. Hanno una grande squadra e non sarà facile.»

REINA – «Per me è come è successo nelle squadre precedenti o in Nazionale. Do sempre il massimo per giocare la domenica ma poi bisogna rispettare le scelte del mister. Lo vogliamo tutti mettere in difficoltà ma le sue scelte saranno solo per la squadra. No, l’ho chiamato io per fargli l’in bocca al lupo e sapere come si trovava a Londra. Non è mai esistita la possibilità di andare al Chelsea e non ci ho mai neanche pensato perché avevo già preso una decisione. Voglio affrontare questa sfida che sarà bellissima, per riportare in alto il Milan. Gli posso dire grazie per quanto ha fatto per me ed augurargli ogni bene. Il nostro rapporto è oltre il calcio e questo è il minimo che posso fare. L’ho sentito solo quando era tutto già fatto. Mi ha chiesto dove abitavo, e io gli ho detto di stare tranquillo che era già un sacco di tempo che ero qua! (ride, ndr) Non l’ho dovuto assolutamente convincere, ci aveva già pensato il Milan.L’ho trovato motivato, con la voglia di far bene e dare una grande mano. Fisicamente è in ottima forma. C’è voglia di far bene in tutto il campionato, non solo con il Napoli. E già a partire dalla prossima con il Genoa »

Articolo precedente
BonucciLe parole di Bonucci: «Al Milan per rabbia»
Prossimo articolo
andre silvaLeonardo e Maldini smontano il Milan cinese: via André Silva