Braida pizzica il Milan: «Se non ci fosse Ibra, sarebbero guai seri»

Ariedo Braida
© foto Ariedo Braida, dirigente storico del Milan di Berlusconi

Ariedo Braida, a Radio Anch’io Sport, ha commentato la sconfitta rossonera contro l’Inter, reputando il Milan dipendente da Ibrahimovic

Ai microfoni di Radio Anch’io Sport, in diretta su Rai 1, Ariedo Braida, ex direttore sportivo rossonero, ha voluto commentare la sconfitta nel derby contro l’Inter, lanciando una piccola frecciatina alla squadra e dirigenza milanista.

«Speravo in una vittoria dopo un primo tempo magnifico, però il calcio è anche questo… se non ci fosse Ibrahimovic sarebbero guai seri. Senza Zlatan questa squadra non avrebbe un’anima. È tornato lo svedese e il Milan è cambiato. Dovrebbero crescere anche i dirigenti, ci sono alcuni che vivono di calcio ma non hanno grandi competenze...».