Milan, l’altra faccia della medaglia: questo è un buon Montolivo

montolivo non più capitano
© foto www.imagephotoagency.it

Rispolverato da Montella dopo svariate panchine consecutive, Riccardo Montolivo ha sfoderato una prova di tutto rispetto

Nel buio più totale dello Spyros Luīs, tra le poche note liete del Milan va sicuramente annotato il nome dell’ormai ex capitano rossonero, appiedato da Montella per far spazio a Biglia. Dopo aver trascorso due mesi tra infermeria e panchina, oggi Montolivo è riuscito a sfruttare l’occasione disputando una buonissima prova (leggi qui) in cabina di regia.

MONTOLIVO OK, MA IL RESTO? – Nella pochezza complessiva della squadra, l’ex Fiorentina e Atalanta ha mostrato grinta, carattere e intraprendenza, qualità decisamente assenti in gran parte del resto della formazione. Montolivo, schierato in coppia con Locatelli, è andato anche vicino ad un gol – sarebbe stata la ciliegina sulla sua torta personale – ma il palo ha salvato i greci da una sconfitta tutto sommato immeritata per quanto visto in campo. Questo Montolivo sembra un altro giocatore rispetto al recente passato ed il passaggio del testimone della fascia da capitano potrebbe essere una delle cause. Il Milan, comunque, non gira e raccoglie il secondo 0-0 consecutivo in Europa League dopo i due successi iniziali. I rossoneri sono ancora primi e la qualificazione (+4 sulla terza), a meno di clamorosi suicidi, non è in discussione ma il gioco latita e la pochezza offensiva della squadra inizia a farsi preoccupante.