Connettiti con noi

HANNO DETTO

Tatarusanu: «Dida mi ha detto che al Milan è vietato prendere gol»

Luca Maninetti

Pubblicato

su

Cyprian Tatarusanu ha parlato ai microfoni di Milan TV, raccontandosi a 360°, ecco le parole dell’ex portiere della Fiorentina

Cyprian Tatarusanu ha parlato ai microfoni di Milan TV, raccontandosi a 360°, ecco le parole dell’ex portiere della Fiorentina:

Sull’infanzia: «Ho dei bei ricordi di quando ero giovane. Abitavo in un palazzo con tantissimi bambini e giocavamo molto insieme con la palla, ci divertivamo davvero tanto. Non vedo la mia famiglia da due anni ma mi sento spesso con mio fratello, ho un grandissimo rapporto con lui».

Sulla felicità: «Difficilmente divento triste anche nei momenti complicati. Cerco sempre di vedere la parte positiva delle cose»

Sulla vita extra calcistica: «Cucino ma soprattutto faccio il pane antico con lievito madre quando trovo il tempo.  Aiuto la mia famiglia ma non mi piace molto fare la spesa. Se devo comprare qualcosa, prendo la farina».

Su quando ha capito di voler fare il calciatore: «Uno dei miei amici ha iniziato a giocare in un club sportivo della mia zona. Io come tanti altri abbiamo seguito il suo stesso cammino. E da lì è nato tutto».

Su cosa gli piace dell’Italia: «Amo il calcio. Poi ovviamente l’Italia è un bel Paese dove si mangia molto bene».

Sulla scelta di vivere in periferia e non in centro a Milano: «Mi piace avere il giardino per la mia famiglia. Quando il tempo lo permette stiamo sempre in giardino. Mi piace vivere in natura».

Sui suoi compagni di squadra: «Mi trovo molto bene con i miei compagni. A causa del coronavirus non siamo mai riusciti ad organizzare cene. Il giocatore con cui mi trovo bene maggiormente è Antonio Donnarumma. Abbiamo delle passioni comuni».

Su Dida e i consigli: «Mi hanno detto che al Milan non devi prendere gol (ride)».

Su cosa si prova prima di parare un rigore: «È un momento che non puoi spiegare. È tutto istinto».

Sul proprio carattere: «Diciamo che mia moglie sostiene che io voglia sempre ragione (ride). Non porto mai rancore ma quando c’è qualcosa che non mi piace lo dico subito».

Sul post allenamento: «Mi piace stare con i miei bambini. Li aiuto a fare i compiti e poi una volta finiti, giochiamo anche alla play station. Da solo però a me non piace giocarci. Mi piace molto guardare i film e le serie TV».

 

Advertisement