Sky Sport: «Rangnick-Milan, col Coronavirus percentuali in ribasso…»

Rangnick
© foto Ralf Rangnick, candidato alla panchina del Milan

Intervenuto a Sky Sport, Baiocchini ha parlato dell’emergenza Coronavirus in relazione agli accordi tra Rangnick e il Milan: i dettagli

Nel corso del suo intervento su Sky Sport, il giornalista Manuele Baiocchini ha parlato della situazione Ragnick-Milan in relazione all’emergenza Coronavirus e agli accordi stipulati nel corso del mese di dicembre. Un accordo in essere che pevedeva anche delle panali, nel caso in cui, una delle parti, avesse deciso di recedere.

Ecco, nel dettaglio, le parole di Baiocchini: «I contatti con Rangnick dello scorso dicembre avevano portato a degli accordi che prevedevano anche delle penali bilaterali nel caso in cui non si fosse arrivato ad un accordo definitivo ed ufficiale. Questa situazione Coronavirus ha rallentato tutto, da una parte e dall’altra. Nel momento in cui non si sa cosa sarà di questa stagione è ovvio che il Milan non possa programmare la prossima»

Ed ancora: «In una situazione così particolare potrebbe arrivare un accordo bonario tra le parti, i segnali che ci arrivano sono di un allontanamento di Rangnick perché in questo momento si sta lavorando solo alla ripresa di questo campionato, se possibile e quando. Non si sa quando inizierà la prossima stagione ed iniziare con un nuovo allenatore e manager è una cosa che non si può fare in queste condizioni. Le percentuali di Rangnick al Milan sono in ribasso proprio per tutto quello che sta accadendo».