Siviglia, esonero Montella: come rovinare due squadre

Montella
© foto Montella in Eibar-Siviglia @Futbol_digital

Oggi il Siviglia ha esonerato Vincenzo Montella, il tecnico campano è riuscito nell’impresa di rovinare la stagione di due squadre

Vincenzo Montella è riuscito a battere uno dei record più incredibili della storia del calcio, il tecnico campano è riuscito a farsi esonerare due volte in una stagione. Sono passati 149 giorni dall’esonero con il Milan a quello arrivato oggi con il Siviglia, è stata sicuramente una stagione disastrosa che ha macchiato quanto di buono aveva fatto vedere in queste stagioni come allenatore.

LE ATTENUANTI – Sono diverse le attenuanti che la società Milan gli ha concesso durante la sua esperienza in rossonero. Gli acquisti: certo, l’allenatore ha bisogno di tempo quando vengono comprati 11 nuovi giocatori ma questo non giustifica le brutte figure fatte dal suo Milan. Ad un certo punto della stagione si è arrivati a mettere in discussione gli acquisti fatti dalla nuova proprietà, poi rivalutati tutti sotto la gestione Gattuso. Il preparatore vegano: sul banco degli imputati c’è finito il preparatore atletico e la dieta vegana che hanno impedito alla squadra di centrare gli obiettivi stagionali. L’incompetenza della società: molti giornalisti sono arrivati a mettere in dubbio l’incompetenza della società dopo l’approdo in terra iberica ma, alla luce del recente esonero, ci si dovrebbe chiedere se all’interno del mondo del giornalismo sportivo c’è qualche tesserato dalla dubbia dignità e del loro essere in malafede o se Montella è un genio incompreso.

I RECORD NEGATIVI – I giorni passati sono già un record negativo, ma l’allenatore campano è riuscito a batterne diversi da quanbdo è approdato sulla panchina del Siviglia. Il club andaluso non perdeva il derby in casa da 6 anni, è riuscito a prenderne 5 al suo primo derby spagnolo. Le batoste: sono state diverse le sconfitte pesanti subite come allenatore dei biancorossi: il 3-5 contro il Betis, il 5-1 contro l’Eibar che è in zona retrocessione, la sconfitta in casa dell’Atletico Madrid per 5-2, la sconfitta in casa del Celta Vigo per 4-0 e la sconfitta in Copa del Rey contro il Barcellona per 5-0.

Articolo precedente
MontellaMilan, arriva il secondo esonero per Montella
Prossimo articolo
LocatelliBologna-Milan, ecco le possibili scelte: c’è spazio per Locatelli