Connettiti con noi

HANNO DETTO

Pioli a Dazn: «Soddisfatto per prestazione e vittoria. Dispiace per Pellegri»

Pubblicato

su

Stefano Pioli ha parlato ai microfoni di Dazn al termine della partita tra Milan e Salernitana. Ecco cosa ha detto il tecnico

Intervenuto ai microfoni di Dazn, Stefano Pioli ha commentato la prestazione di San Siro contro la Salernitana. Le parole del tecnico del Milan.

PRESTAZIONE – «Esco con la soddisfazione di una bella vittoria e prestazione. Troppo facile direche fosse scontata, ce lo siamo meritata, certo fare un gol in più sarebbe stato meglio per quello che abbiamo creato. La squadra ha dimostrato maturità, abbiamo dato continuità alla prestazione di Genova».

LEAO E KRUNIC – «Rafa ha preso una botta e era meglio non rischiare, per la posizione ora si sentye a suo agio e ora è difficile da marcare nell’uno contro uno. Più sta alto più è pericoloso. Mentre con Krunic e Brahim abbiamo dato meno punti di riferimento ed è andata bene. Krunic è molto intelligente e ci dà una grande mano».

LIVERPOOL – «Averli già incontrati ci dà informazioni in più, cominceranno a vederli solo domani. A un centro livello non puoi non essere qualitativo e intenso, dovremmo avere questo martedì sera. Inutile sottolineare i pregi del Liverpool di palleggiare e verticalizzare. Mané, Salah e Jota sono fantastici, è una squadra tra le più forti in Europa. Ci sono 3 squadre in Inghilterra che possono vincere la Champions, abbiamo voluto questa prestazione vincendo a Madrid e faremo il meglio. Penseremo a recuperare, avremo un grande ambiente e cercheremo di sfruttarlo sapendo che loro sono forti, ma non sono così impenetrabili in difesa».

CAMPIONATO – «Avevo pronosticato campionato equilibrato, mi aspettavo qualche squadra in più tra le prime: sembrerebbe che i primi 4 sdiano più staccati, mentre mi aspettavo Juve, Roma e Lazio più vicini. Ci saranno tante situazioni importanti, serivirà continuità e cercheremo di averla per tutta la stagione. I punti sono importanti ma va tenuto alto il momento per tutto l’anno, e non è facile. Da qua al 22 dicembre manca ancora molto e dovremo cercare di stare attenti e concentrati per passare un buon Natale».

GESTIONE GARA – «Era quello che mi auguravo cercare di sbloccarla controllare e concedere poco, mi sono arrabbiato per non aver fatto il terzo gol, dispiace aver tolto Bakayoko, ma giocare con un’ammonizione è difficile, ma mi è piaciuta l’attitudine della squadra. Prestazione positiva».

BRAHIM DIAZ – «Lo step per crescere è aumentare la qualità delle giocate, può ancora migliorare nei passaggi in veritcale e magari segnare di più, perché ne ha le qualità. Sta lavorando molto. Oggi abbiamo giocato con tanti giovani e questa freschezza ci dà energia e oggi l’abbiamo fatto bene. Dispiace per Pietro, stava crescendo ed ero sicuro che avrebbe fatto una buona gara questa sera».