Piatek-Higuain, ecco quanto risparmia il Milan

Higuain
© foto www.imagephotoagency.it

Porte scorrevoli in casa Milan: entra Piatek, esce Higuain. Ecco gli effetti dell’affare sul bilancio rossonero

Ci siamo, possono finalmente cessare le di mercato. Piatek domani sarà ufficialmente un nuovo giocatore del Milan e Higuain potrà così volare a Londra da Sarri. Il giovane bomber polacco arriverà questa sera a Milano. Ma che effetti ha questo cambio di attaccanti sul bilancio del Diavolo? Partiamo da Higuain. Il club rossonero ha acquistato il Pipita in estate a titolo temporaneo «a fronte di un corrispettivo di 18 milioni pagabili interamente nell’esercizio 2018/2019». Il riscatto dell’argentino inoltre è fissato a 36 milioni, mentre lo stipendio netto percepito si aggira intorno ai 9.5 milioni. Con la partenza di Higuain già nel mese di gennaio lo scenario cambia e non poco: secondo quanto riportato da Calcio e Finanza infatti, il costo del prestito sarebbe di fatto dimezzato, passando da 18 milioni a circa 9 milioni. A dimezzare sarà anche il costo relativo allo stipendio lordo. Sul bilancio del Milan graverebbero solo le mensilità fin qui corrisposte al calciatore argentino (8,79 milioni lordi).

Complessivamente il risparmio per il club guidato da Ivan Gazidis, scrive il portale, sarebbe vicino a 17,79 milioni tra minore costo del prestito e minore spesa per lo stipendio. Per quanto riguarda Piatek invece l’affare si dovrebbe concludere sulla base di 35 milioni di euro per il cartellino più bonus. Di ingaggio il polacco andrà a percepire una cifra intorno ai 2 milioni annui (circa 1,8 milioni di euro) più bonus e si legherebbe al club rossonero fino al 30 giugno 2023 (quattro anni e mezzo di contratto). Pertanto il Milan da qui a fine stagione dovrà iscrivere a bilancio un ammortamento di 3,88 milioni per il periodo gennaio-giugno 2018. Ecco allora che il costo di Piatek sul bilancio 2018-2019 del Milan è pari 5,68 milioni. Concludendo i conti: il Milan, passando dal Pipita al polacco, risparmierebbe complessivamente 12.11 milioni da qui a fine esercizio.