Paquetá: trequartista, mezzala o seconda punta? Giampaolo…

Paqueta
© foto www.imagephotoagency.it

Il classe ’97 chiamato a una stagione di livello, serve la sua qualità

La stagione che verrà, potrebbe essere decisiva per il capire realmente il talento di Lucas Paquetá. Il brasiliano, arrivato dal Flamengo a gennaio, ha dimostrato di non aver patito così tanto l’approccio con la Serie A, anche se adesso è giunto il momento di fare la differenza. Complice qualche infortunio e una squalifica rimediata verso fine campionato, non abbiamo potuto ammirarlo spesso da protagonista. Zico ha detto che ha numeri da fenomeno, deve maturare e giocare da mezzala perché non è un trequartista. Voi siete d’accordo? Il ragazzo nasce in posizione avanzata sul rettangolo verde, alla Kakà, per intenderci, ma con il tempo ha giocato anche in posizioni arretrate. Con il Milan di Gattuso, ha completato spesso i tre di centrocampo, anche se per molti risultava più efficace dalla trequarti in su.

Ballottaggi in vista, un solo posto disponibile

Giampaolo, ha fiducia nel brasiliano e potrebbe inserirlo come trequartista, anche se a oggi in quella posizione ci sono anche Suso e Calhanoglu. Il turco ha dimostrato più volte, di essere più incisivo dietro le punte. La scelta non è semplice, a qualcuno ovviamente spetterà la panchina. Le carte in tavola per un risultato brillante, ci sono tutte, ma dovrà essere all’altezza il nuovo tecnico nel trovare la collocazione migliore a un trio che avrà sempre come obiettivo quello di scendere in campo nell’undici titolare ogni domenica.