Milanello, Fassone e Mirabelli a muso duro con la squadra

Montella Fassone
© foto www.imagephotoagency.it

Preoccupazione tangibile a Milanello dove oggi Fassone e Mirabelli hanno incontrato la squadra per ribadire la volontà di cambiare

Le sconfitte contro Lazio e Sampdoria sono solo la punta dell’iceberg nelle preoccupazioni della dirigenza rossonera: come detto da Marco Fassone al termine del match di ieri sera, i dubbi riguardo l’atteggiamento della squadra in campionato si erano palesati anche in altre circostanze e su questo non sussistono attenuanti (leggi qui le dichiarazioni complete di Fassone).

Oggi sia l’amministratore delegato che il Direttore sportivo Massimiliano Mirabelli hanno voluto incontrare la squadra a Milanello per ribadire la volontà di vedere un cambiamento radicale nell’approccio ai match in futuro a partire dalla gara di giovedì contro il Rijeka e di domenica contro la Roma, match che potrebbe segnare un vero e proprio spartiacque alla stagione milanista.

MONTELLA SALDO AL TIMONE – Come vi abbiamo già riportato ieri (leggi qui), il futuro di Vincenzo Montella non è attualmente in discussione ma i prossimi tre delicati match, che si chiuderanno con il derby di Milano contro l’Inter, saranno senza dubbio un test fondamentale per il tecnico campano.

FUTURO – Intanto i dirigenti milanisti, consci di aver piene responsabilità riguardo l’andamento del Milan, sono pronti a correre ai ripari qualora le cose dovessero degenerare ulteriormente: per il futuro in panchina l’unico nome attualmente in ballo è quello di Antonio Conte mentre per gennaio si valuta l’acquisto di un Top Player in attacco, Edinson Cavani.