Milan su Cahill e Godin: possono arrivare entrambi

Godin
© foto www.imagephotoagency.it

Il Milan pensa al doppio colpo in difesa con l’arrivo sia di Chahill che di Godin: Gattuso potrebbe passare dall’emergenza all’abbondanza

La situazione infortuni in Casa Milan ha portato i rossoneri a dover obbligatoriamente intervenire sul calciomercato di gennaio al fine di superare l’emergenza presente soprattutto in difesa. È infatti proprio nel reparto arretrato che Gattuso deve fare i conti con il maggior numero di defezioni con il solo Zapata e il giovane Simic unici centrali disponibili. In attesa del recupero di Romagnoli, ancora qualche settimana, e di Musacchio e Caldara (per loro si parla di mesi) il tecnico calabrese ha adattato Rodriguez e Abate, a turno o contemporaneamente, nel ruolo di centrale difensivo e dovrà presumibilmente farlo ancora fino alla sosta natalizia. Una qualità adattiva che sottolinea le doti manageriali di Gattuso ma anche dei giocatori coinvolti, soprattutto di Abate in scadenza di contratto.

A gennaio però Leonardo e Maldini opereranno sicuramente sul calciomercato per risolvere il problema sin dai primi giorni: i nomi più caldi restano quelli dei giocatori in scadenza di contratto Gary Cahill e Diego Godin, entrambi ai ferri corti con i rispettivi club. L’idea delle ultime ore sarebbe quella di chiudere l’acquisto di entrambi i giocatori sfruttando due diverse tipologie di operazioni. Se per Cahill il Chelsea si sarebbe detto possibilista anche per il prestito gratuito, per Godin Leonardo e Maldini sembrano aver già raggiunto un accordo di massima per un biennale (più un anno in base alle prestazioni) da far firmare al giocatore mentre permane ancora qualche resistenza da parte dell’Atletico Madrid che tuttavia è conscio di poter perdere il giocatore a zero al termine della stagione. La doppia trattativa imbastita dalla dirigenza rossonera è seria: chissà che Gattuso dall’emergenza non possa passare all’abbondanza nel giro di qualche settimana.

Articolo precedente
Cda Milan concluso: Gazidis è ufficialmente nuovo ad e modifica allo statuto
Prossimo articolo
Botta e risposta al veleno tra Abbiati e Montella