Milan: le priorità del mercato di gennaio

© foto www.imagephotoagency.it

È’ partito il conto alla rovescia per l’inaugurazione della tornata invernale di calciomercato, che apre ufficialmente il 1 gennaio 2015. Per il Milan si prospetta l’occasione di perfezionare quei reparti ancora incompleti, per numero e/o qualità degli effettivi. Tuttosport di oggi mette in risalto proprio i ruoli ancora scoperti del Diavolo, due quelli che hanno la preminenza assoluta.

La querelle terzino sinistro dura ormai da mesi, complici i per nulla convincenti Armero e De Sciglio. I nomi di Vangioni del River e di Pasqual della Fiorentina sono le soluzioni più percorribili, per cui è previsto un ballottaggio che vincerà chi richiederà meno sforzo economico. In questo senso il gigliato pare in vantaggio, essendo a scadenza contrattuale il prossimo giugno, e non potendo quindi la Viola avanzare chissà quali pretese.

L’altra casella che va riempita è quella dell’attaccante di fascia destra. L’assenza di Honda a gennaio per la Coppa d’Asia richiede almeno un innesto nel ruolo del giapponese. Suso del Liverpool è stato bloccato per giugno, difficile pensare però a un suo arrivo anticipato. Cerci stuzzica, ma costa, e in più c’è concorrenza. Al momento la pista più sgombra è quella Diamanti, che arriverebbe a zero dal Guangzhou. A febbraio vedremo i nuovi tasselli del Milan per la lotta al terzo posto.

Articolo precedente
Destro al Milan: qualcosa si muove
Prossimo articolo
Coentrao tra Milan e Besiktas