Milan, la Uefa non concede sconti: ecco cosa accadrà

© foto Db Milano 05/05/2018 - campionato di calcio serie A / Milan-Hellas Verona / foto Daniele Buffa/Image Sport nella foto: David Han Li-Yonghong Li-Marco Fassone

Brutte notizie in casa Milan, la Uefa ha rinviato la decisione sul Settlement Agreement deferendo il club rossonero davanti alla camera giudicante del CfCB

Nel tardo pomeriggio era attesa la risposta della Uefa alla richiesta del Settlemnet Agreement da parte del Milan. La risposta non si è fatta attendere, il massimo organo europeo ha deciso di deferire il club rossonero davanti alla camera giudicante del CFCB. Il club rossonero rischia diverse sanzioni: da un multa, a quella più pesante che prevede l’esclusione dalle coppe europee. Negli ultimi anni, le perdite hanno superato i 100 milioni di euro

I MOTIVI DEL RINVIO – Come riporta il Sole 24 Ore a questo punto seguirà un vero e proprio processo, davanti ai giudici contabili della Uefa, che avrà ad oggetto il deficit eccessivo maturato dal Milan negli anni 2015-16 e nel bilancio chiuso al 31 dicembre 2017. L’ammontare di queste perdite complessive nel corso di questi anni dovrebbe essere superiore alla soglia dei 100 milioni, pur sottraendo i costi virtuosi, rispetto a un limite di 30 milioni di rosso concesso dai regolamenti. Al termine del processo, il club rossonero potrebbe essere soggetto anche alla sanzione dell’esclusione dalle competizioni europee, non contemplata nell’ambito del settlement agreement. Si tratta ovviamente dell’extrema ratio, rispetto ad altre sanzioni di ordine economico e di possibili limitazioni sul mercato, che invece sarebbero le meno gravi.

Articolo precedente
FassoneSettlement Agreement, stangata delle Uefa al Milan: il comunicato
Prossimo articolo
MorataMilan-Bozzo: Zaza, Morata e Kovacic sul piatto