Serie A Tim: Milan-Bologna 2-1, l’analisi del match!

© foto www.imagephotoagency.it

Gattuso molto nervoso, i rossoneri vincono ma qualcosa ancora non funziona

La vittoria è arrivata e c’è speranza per la Champions, anche se l’umore ancora una volta non brilla. Il giorno dopo Milan-Bologna la classifica sorride di più grazie ai tre punti conquistati, ma qualcosa ancora una volta non ha funzionato. Il gioco a tratti non è stato brillante, ma quello che al momento preoccupa di più è lo spogliatoio. Gattuso non ha digerito il comportamento di Bakayoko, oggi ci sarà un confronto tra i due. Le parole del centrocampista sono pesanti, anche se poi ha cercato di stemperare i toni con un tweet. Nel complesso la strada per la Champions rimane percorribile ma ricca di insidie, testa a Firenze dove la squadra dovrà affrontare un’altra cruciale battaglia.

Top e flop della gara del Meazza

DONNARUMMA 7: decisivo su più interventi che tengono a galla il Milan, specie nella seconda parte di gara. Deve migliorare con i piedi in fase di impostazione, ma con i guantoni si esalta.

MAURI 6,5: segnali positivi anche da lui. Entra e gioca con personalità tutta la gara. Prezioso in fase di costruzione e riconquista palla.

SUSO 6,5: finalmente un squillo dello spagnolo. Segna e trascina la squadra, come non accadeva da mesi. Il gol è di pregevole fattura.

RODRIGUEZ 5,5: si limita al compitino senza mai salire in cattedra. Poco presente in fase avanzata. Manca spesso un briciolo di qualità nella giocata.
KESSIE 5,5: potrebbe gestire meglio il pallone in determinate fasi di gioco. Sono tanti gli errori commessi, ma corsa e grinta non mancano specialmente nel finale.

PIATEK 5,5: fuori dal gioco il polacco, il gol inizia a essere un problema. La sua espressione in campo dice tutto. Utile nei secondi finali di gara in copertura.