Mario Rui, obiettivo sempre in caldo: occorre vendere

© foto www.imagephotoagency.it

Mario Rui, obiettivo rossonero esattamente come Veretout, l’agente è lo stesso e non si esclude il doppio colpo previo cessioni importanti

Mario Rui insieme a Veretout nell’elenco rossonero dei possibili entranti, ieri il procuratore Ieri Mario Giuffredi ha incontrato il Milan, dunque non solo per il centrocampista della Viola ma anche per il difensore del Napoli, la cui trattativa appare un po’ più complicata rispetto a quella con Commisso. Molto probabile che Il terzino sinistro lascerà il Napoli a prescindere e quindi Milano appare come una delle primissime possibilità, previo accordo con De Laurentiis, la parte più difficile del lavoro. Ad ogni modo con il Napoli, anche grazie ad Ancelotti, i rapporti sono decisamente distesi e De Laurentiis è disposto a parlare con eventuali acquirenti per la cessione del giocatore. Anche in questo caso la trattativa è in embrione e nei prossimi giorni se ne parlerà in maniera più accurata.

NON PERDETELI DI VISTA- Come palesato dalle mosse della nuova dirigenza rossonera, si lavora per costruire un centrocampo forte e dinamico, per questo bisognerà fare attenzione a non perdere mai di vista altri due obiettivi molto interessanti: Tonali, che il Milan segue ormai da un anno (come fatto per Krunic), e Denis Praet, conosciuto bene da Giampaolo.

NECESSITÀ DI VENDITA- L’edizione odierna del Corriere dello Sport sottolinea come i rossoneri siano “costretti a vendere”, per arrivare a coprire l’intera cifra per l’acquisto di Mario Rui, pari a circa 20 milioni di euro senza contropartite. In quella zona di campo c’è Ricardo Rodriguez titolare con Gattuso ma con Giampaolo ancora non lo sappiamo, ad ogni modo non è sul mercato, mentre Laxalt e Strinic potrebbero essere sacrificati, soprattutto quest’ultimo, che non ha mai giocato per problemi al cuore. Situazione che potrebbe rivelarsi complicata per il Milan che con il giocatore croato ha un contratto fino al 30 Giugno 2021.