La FIGC ufficializza: nessuna partita prima del 14 giugno

Gravina
© foto Gabriele Gravina, presidente FIGC

Il presidente Gravina prende atto del DPCM e ufficializza che la serie A non potrà ricominciare il 13 come previsto inizialmente

La Serie A non ripartirà il 13 giugno come ipotizzato in un primo momento. La FIGC ha preso atto dell’ultimo DPCM che vieta gli eventi (anche a porte chiuse, ndr) fino al 14 giugno.

Stando a quanto riportato da La Gazzetta dello Sport, il presidente federale, Gabriele Gravina starebbe lavorando ad una soluzione che permetta al calcio di partire ugualmente il 13 giugno. In caso contrario l’ipotesi sarebbe di slittare al 20 giugno ma il rischio è di non riuscire a disputare tutti gli incontri (la Coppa Italia rischia di saltare, ndr) prima di dover “lasciare” le squadre alla UEFA per finire le competizioni internazionali.