Genoa, il ds Donatelli: «Piatek una sorpresa, ma non potevamo dire di no»

Piatek
© foto www.imagephotoagency.it

L’affare è stato ultimato: Piatek è un nuovo giocatore del Milan. Il Genoa non ha potuto rifiutare l’offerta super dei rossoneri

Una telenovela di mercato, sviluppata su più fronti. Finalmente ogni pedina ha concluso il proprio spostamento nella rispettiva casella. Piatek è un nuovo giocatore del Milan e Higuain è volato questa mattina a Londra per firmare col Chelsea. I rossoneri hanno chiuso la trattativa con il Genoa sulle basi di un accordo da 35 milioni cash, pagabili immediatamente e in un’unica rata, senza l’inserimento di alcuna contropartita. Un’offerta che i rossoblù non hanno potuto in alcun modo rifiutare. Ricordiamo che il Grifone aveva prelevato in estate l’attaccante polacco per soli 5 milioni dal Cracovia. Mario Donatelli, direttore sportivo del Genoa, ha parlato ai microfoni di Radio Sportiva della cessione di  Piatek al Milan:

«Quella di Piatek è stata un’intuizione importante su un perfetto sconosciuto che anche per noi è stata una sorpresa. Con offerte così importanti è difficile trattenere il giocatore. Il Genoa non voleva cederlo, ma con occasioni così non si può dire di no».

Articolo precedente
DonnarummaRiecco Donnarumma: quando la lingua è più lunga della memoria
Prossimo articolo
Milan-Napoli, Salvini: «Non ci saranno limitazioni, punto sul buonsenso dei tifosi»