Esclusiva, Tiziano Crudeli a Milan News 24: «Pio-Pio va servito di più. Paqueta lo vedo trequartista»

Intervistato in esclusiva da Milan News 24 in diretta facebook, Tiziano Crudeli ha risposto alle domande del nostro inviato Matteo Rivarola

Pochi minuti fa su Milan News 24 abbiamo trasmesso in diretta facebook sulla fanpage di MN24 l’intervista del nostro inviato Matteo Rivarola (@Matteo-rivarola) al mitico Tiziano Crudeli. Nel corso del Live il noto giornalista di Diretta Stadio ha risposto così alle domande riguardanti il derby in scena domenica prossima a San Siro: «Il derby sfugge da qualsiasi logica. Io mi affido sempre ai numeri: il Milan nella difesa di ritorno ha la difesa migliore del campionato, l’attacco ha segnato 15 gol. Mi affido anche a questo dato statistico, devo partire però dal presupposto che la difesa può fare la differenza ma in avanti servono rifornimenti adeguati a Piatek che lì in attacco è una macchina. Lui ha dimostrato di essere un goleador di razza però va servito adeguatamente».

PIATEK E PAQUETA ALL’ESORDIO IN UN DERBY – «Piatek ci sono i numeri che dimostrano che possa essere già definito un acquisto azzeccatissimo, pagato anche poco per quello che è il suo valore. Paqueta ha degli spunti da fuoriclasse ma mi aspetto maggiore continuità da lui. Io però lo vedo trequartista più che centrocampista, senza dover sempre ripiegare per dare il proprio supporto in fase di ripiegamento».

BIGLIA O BAKAYOKO – «Biglia ha fatto un grandissimo gol, la mia sensazione è che la squadra che schiererà Gattuso sarà quella abituale nel derby. Poi cammin facendo nel corso del derby il Milan può anche adottare più soluzioni tattiche». 

DIFESA CRESCIUTA – «Il Milan subisce poco e segna, il merito è della disposizione tattica che ha dato Gattuso: Romangoli e Musacchio sono cresciuti moltissimo ma anche la presenza di Bakayoko è stata fondamentale per questo assetto difensivo. Qualcosa ci manca ancora soprattutto in fase di costruzione». 

L’INTER – «L’inter in questo momento ha dimostrato di essere una squadra, non avrà quasi sicuramente Icardi. Perde un bomber straordinario, però Spalletti ha compensato con uno spirito unitario non da sottovalutare. Noi dobbiamo rispondere per le rime sulla grinta, la determinazione e la velocità d’esecuzione. Attenzione alla ripartenza degli esterni». 

DONNARUMMA – «Nel giro di un girone Donnarumma è tornato ad essere un giocatore straordinario. Dobbiamo dare atto che sia Fiori che Eranio, i due preparatori dei portieri hanno contribuito ad un ulteriore salto di qualità eliminando alcuni difetti che Gigio aveva fino ad inizio della stagione. Poi va detto che mentalmente è cresciuto enormemente, ha soli 20 anni, e può ancora migliorare. Va detta poi una cosa… Gigio è bravo anche con i piedi: la funzione del portiere è anche quella di rilanciare e saper impostare l’azione. Gigio è bravo anche in quel senso li».

LIMITI IN FASE DI COSTRUZIONE – «Le linee di passaggio per vie orizzontali devono avere una velocità di esecuzione superiore altrimenti diventi prevedibile: noi dobbiamo sfruttare anche le verticalizzazioni, non solo le azioni in orizzontali».