Top&Flop, Chievo-Milan 1-2: l’analisi!

© foto www.imagephotoagency.it

Tre punti anche ieri al Bentegodi per i rossoneri, ora la Champions è possibile

Un’altra grande prestazione dei ragazzi di Gattuso che escono vittoriosi anche dall’insidiosa trasferta di Verona. Il Milan ha saputo, come ultimamente accade, giocarsela con personalità e buona organizzazione contro un avversario combattivo e ben messo in campo. Da sottolineare in grande rientro di Biglia dal primo minuto, protagonista di un’ottima gara in cabina di regia. Passo dopo passo, come ha richiesto Gattuso, ma adesso finalmente ci siamo. Terzo gradino in classifica e derby alle porte. Settimana cruciale per la squadra, non sono ammessi errori. Il sogno Champions è dietro l’angolo.

Top e flop della gara di ieri contro il Chievo:

BIGLIA 7: esame superato a pieni voti per il centrocampista. Imposta, smista il gioco e detta i tempi. Il gol, peraltro spettacolare, è il premio migliore per rendere la serata perfetta.

CASTILLEJO 6,5: vivace lo spagnolo. Tocca numerosi palloni e pare ispirato anche quando punta il diretto avversario. Gli manca il gol e maggiore presenza in area di rigore.

PIATEK 6,5: il polacco torna a ruggire. Prima frazione di gioco non semplice, ma poi sale in cattedra. Gol e tre punti decisivi per l’obiettivo finale.

CONTI 5: non spinge come dovrebbe sulla corsia. Perde in occasione della rete del pareggio, Hetemaj in area di rigore. Giusto il cambio.

PAQUETÁ 5,5: stanco e fuori partita il brasiliano. Qualche errore di troppo anche su tocchi elementari. Vanno ricaricate subito le batterie.

SUSO 5,5: altra prestazione incolore dello spagnolo. Poco decisivo con il pallone tra i piedi. Gli manca l’ispirazione giusta di inizio stagione.