Connettiti con noi

News

Castillejo torna sulla rapina: «Quello che rimane è lo spavento»

Pubblicato

su

Castillejo

L’esterno spagnolo è tornato sulla spiacevole vicenda che lo ha visto vittima di una rapina a mano armata la scorsa settimana

«E’ successo tutto in 20 secondi ma quello che rimane è lo spavento», con queste parole, rilasciate alla spagnola Radio MarcaSamu Castillejo è tornato sulla rapina subita la scorsa settimana a Milano.

L’esterno spagnolo del Milan era stato avvicinato, di rientro dall’allenamento da due persone armate (che sono state rintracciate e arrestate, ndr) che gli hanno sottratto l’orologio che aveva al polso: «Fortunatamente sono stati trovati i ladri; si sono avvicinati con la moto, mi hanno puntato la pistola in faccia e mi hanno intimato di dargli l’orologio. Lo spavento rimane; a nessuno piace che gli venga puntata una pistola in faccia».

Advertisement