Antonee Robinson torna a parlare: «Due giorni pazzi. Quel che è fatto è fatto»

Robinson
© foto www.imagephotoagency.it

Rompe il silenzio Antonee Robinson che torna a parlare dopo la due giorni rossonera finita con il suo ritorno allo Wigan

Sembrava fatta l’operazione Antonee Robinson con il Wigan. Venerdi 31 gennaio era arrivato a Milano e poi si era recato al centro medico La Madonnina per le visite mediche di rito prima di andare a firmare con il Milan in sede. Poi il boom. Problemi di visite, tempistiche che non ci sono, problemi di formule di pagamenti, ne abbiamo sentite di ogni, ma quello che abbiamo visto tutti è il volto scuro dello statunitense che esce dal centro medico per andare a riprendere un aereo per l’Inghilterra, direzione, Wigan.

Robinson è tornato a parlare dopo un silenzio durato poco più di un giorno e lo fa con un tweet. Ecco le sue parole: «Sono stati due giorni pazzi, ma quel che è fatto è fatto. Niente poteva tirarmi su come Joe Williams che batte un corner e i ragazzi che vincono in casa del Leeds. Ben fatto ragazzi!»