André Silva, prima punta o seconda punta?

andré silva barcellona
© foto www.imagephotoagency.it

André Silva è una delle chiavi per sbloccare l’attacco, uno degli acquisti più costosi dell’Estate rossonera.

André Silva, dopo Bonucci, è stato l’acquisto più pagato della calda estate rossonera. Il talento portoghese è uno dei migliori giovani in circolazione e il futuro non può che essere dalla sua parte. Una delle cose che si nota di più è l’impressionante facilità con cui va in goal nelle competizioni internazionali con 24 goal in 37 partite e una media di 0,6 goal a partita. André Silva sta trovando poco spazio in campionato, con Montella che spesso gli preferiva Kalinic. Nel corso della sua carriera ha dimostrato di avere il senso della posizione da attaccante centrale e di poter far male anche partendo come seconda punta ma la domanda che tutti ci poniamo è: quale posizione preferisce André Silva?

Le opinioni di Montella e Gattuso – in questa stagione entrambi gli allenatori si sono espressi sul talento portoghese con opinioni diverse: Montella gli ha esplicitamente chiesto di “Inzaghinarzi”, cioè di iniziare a giocare molto di più in area di rigore mentre Gattuso, nella conferenza stampa di presentazione, si espresso dicendo che il giocatore deve imparare a giocare con la squadra. Chi ha ragione?

L’ Andrè Silva d’Europa e il suo gemello in Italia – la differenza di rendimento che ha in Europa League e in Serie A è spaventosa, le statistiche parlano di 8 goal in 9 partite in Europa League mentre in campionato ha 0 goal in 8 presenze. Perché tutta questa differenza di rendimento? La risposta potrebbe essere evidente. André Silva è più portato a partire fuori area per poi concludere l’azione in area di rigore e il Milan durante il campionato ha utilizzato poche volte le due punte, mentre in Europa League le cose cambiano. Le formazioni utilizzate in Europa League spesso prevedono le due punte, con una delle due punte che è sempre Andrè Silva. Il portoghese, giocando con un compagno vicino, ha più libertà di movimento e non è un caso se con le due punte André Silva ha messo a segno 8 reti.