26 maggio 1993: l’ultima partita di Marco Van Basten

Van Basten
© foto Marco Van Basten, tre volte Pallone d'Oro

Il cigno di Utrecht nella notte di Monaco di Baviera giocherà la sua ultima partita in carriera, fermandosi a 28 anni

Era la notte del 26 maggio 1993; era la prima edizione della Champions League ed il Milan arrivava in finale al termine di un percorso straordinario; 10 vittorie ed un solo gol subito (quello di Romario durante PSV-Milan 1-2).

Ma quella finale fu stregata; contro c’era l’Olympique Marsiglia, vera e propria bestia nera. Il Milan giocò in maglia rossonera e arrivò la sconfitta con la deviazione di Basile Boli a pochi minuti dall’intervallo. Ma fu stregata anche per Marco Van Basten, che in quella edizione realizzò il poker al Goteborg con tanto di gol in rovesciata. Barthez gli disse di no una volta, Boli, Desailly e Angloma fecero il resto, maltrattando il già malconcio ‘Cigno di Utrecht’ che si arrenderà a 4′ dalla fine, lasciando il posto ad Eranio, uscendo dal campo per non farvi mai più ritorno e chiudendo così una carriera fantastica a soli 28 anni.