Torino-Milan, torna Paquetà ma Gattuso insiste con gli esterni alti

Suso Calhanoglu
© foto www.imagephotoagency.it

Torino-Milan, scontro diretto Champions che Gattuso si appresta ad affrontare senza particolari variazioni, tornando al solito 4-3-3

Torino-Milan, Gattuso non si fida dei granata e sceglie la tradizione, dopo il totale fallimento dell’esperimento 3-4-3, il tecnico rossonero dovrebbe tornare al solito 4-3-3 con qualche variazione interna. Ovviamente non ci sarà Calabria, il terzino durante la gara  contro la Lazio ha subito la frattura del perone: per lui la stagione finisce qui. Tra i pali torna Donnarumma al posto di Reina, sulla fascia destra vedremo con ogni probabilità Conti, mentre a sinistra rientra Rodriguez. Finalmente Paquetà, il brasiliano dovrebbe essere proposto dal primo minuto al fianco di Kessie e Bakayoko. Davanti, Piatek titolare al centro dell’attacco, sugli esterni Suso e Calhanoglu.

SQUADRA CHE NON VINCE SI CAMBIA- Dovrebbe essere così, o meglio, per abitudine diciamo “squadra che vince non si cambia”, il Milan non vince da parecchio a parte l’1-0 alla Lazio su rigore, quindi magari un cambio di modulo anche questa volta sarebbe stato comunque un tentativo per uscire dal torpore di questo inutile 4-3-3. Inutile perchè nelle ultime gare la squadra ha dimostrato di non avere un’idea di gioco e soprattutto due esterni d’attacco forti a tal punto da mettere Piatek in condizione di segnare, più volte nell’arco dei 90 minuti. Il modulo ideale in questo caso sarebbe stato il 4-3-1-2, con Paquetà trequartista e le due punte, ovvero Piatek e Cutrone che insieme forniscono molta più dinamicità all’attacco rispetto al modulo sopra descritto.

UN TORO ARREMBANTE La squadra di Mazzarri proverà a fare la partita, il clima a Torino è rovente in senso positivo, aspettiamoci un Milan basso, destinato a difendere e a ripartire, del resto quello che abbiamo visto dal Derby in poi a parte qualche variazione tra Udinese e Parma che sono valse lo stesso 2 punti. Paquetà mezz’ala? Contento Gattuso, scontenti tutti (o quasi).

TORINO (3-5-2) – Sirigu; Izzo, N’Koulou, Moretti; Aina, Meité, Rincon, Lukic, Ansaldi; Berenguer, Belotti. All. Mazzarri

MILAN (4-3-3) – G. Donnarumma; Conti, Zapata, Romagnoli, Rodriguez; Kessié, Bakayoko, Paquetà; Suso, Piatek, Calhanoglu. All. Gattuso.