Connettiti con noi

HANNO DETTO

Scaroni: «Con lo stadio non avremmo perso Donnarumma e Lukaku»

Pubblicato

su

Ascolta la versione audio dell'articolo

Paolo Scaroni, presidente del Milan, ha parlato dell’assemblea dei soci e del progetto sul nuovo stadio. Le sue parole

Il presidente del Milan Paolo Scaroni, ha parlato al termine dell’assemblea dei soci del club rossonero. Ecco le sue parole sul bilancio e sul nuovo stadio di Inter e Milan.

ASSEMBLEA – «L’assemblea è andata bene. Abbiamo approvato una perdita di 98 milioni di euro. Lo scorso anno erano 194 milioni. Il bilancio è migliorato molto. Lo stadio è in cima alle mie preoccupazioni. Nessuna squadra italiana, in particolare il Milan non farà mai un miglioramento importante sino a quando non verrà costruito il nuovo stadio. Lunedì ci siamo incontrati con Sala e insieme concordiamo sulla crescita di Milan e Inter. Con lo stadio grandi gioielli come Lukaku, Donnarumma non li avremmo persi».

STADIO – «I tempi e le esigenze sono cambiate rispetto a due anni fa. La nostra idea è di procedere in due fasi. Da una parte partire sullo stadio, dall’altro rivedere insieme all’amministrazione il progetto di Real Estate per renderlo coerente alle esgienze di tutti. I club hanno bisogno di uno stadio adeguato per competere in Europa».

SUPERLEGA – «Il progetto Superlega è accantonato. Rimangono comunque i problemi, che hanno dato luogo al progetto Superlega. Ora siamo davanti ad un passaggio chiave. Le decisioni che prenderà la corte europea del Lussemburgo su Fifa e Uefa ci diranno se hanno operato in maniera di regime non concorrenziale».

REGOLE UEFA – «Al momento, e tutti nel calcio seguiamo le regole del FFP, ci sarà un periodo di transizione verso le nuove regole. E’ impossibile implementarle immediatamente. L’Uefa deve ascoltare la voce dei club per migliorare le regole».

PARITA’ DI BILANCIO – «Dipende molto dalla posizione di classifica. Se dovessimo arrivare in Champions e concludere bene le altre competizioni, la parità di bilancio potrebbe arrivare già dal prossimo anno».

DIVISIONE SPESE STADIO – «Attualmente non stiamo parlando di questo. Nessuno si fa domande sulla situazione finanziaria dell’Inter».

SINGER NEL CDA – «È un grande tifoso del Milan. La sua presenza è legata anche dalla sua passione per il calcio».