Connettiti con noi

Editoriali

Nazionale Femminile, tre rossonere si tingono d’azzurro

Pubblicato

su

Giuliani, Bergamaschi e Giacinti sono le tre calciatrici del Milan Femminile convocate in Nazionale per gli impegni con Croazia e Lituania

Giuliani, Bergamaschi e Giacinti sono state selezionate dal commissario tecnico Milena Bertolini per gli impegni contro Croazia e Lituania valevoli per le qualificazioni ai Mondiali 2023. L’esperienza del portiere, la duttilità dell’esterno e il fiuto del gol dell’attaccante potranno essere armi determinanti anche per i colori azzurri.

Laura Giuliani è l’indiscussa titolare della porta della Nazionale. Passata in estate dalla Juventus, che ha preferito puntare sulla francese Pauline Peyraud-Magnin, al Milan è divenuta la titolare della porta rossonera costringendo Marija Korenciova al ruolo di secondo di lusso. La classe ’93 è titolare tra i pali azzurri dal 2014. La gerarchia tra i pali è chiara: se sta bene gioca Laura Giuliani, il secondo è Katja Schroffenegger. Poi Francesca Durante terzo portiere e Rachele Baldi quarto.

Valentina Bergamaschi ha giocato tante partite come terzino destro vista l’assenza di Alia Guagni, che rientra in azzurro proprio in queste convocazioni. L’esterno del Milan è duttile e può giocare indipendentemente in ogni ruolo della corsia di destra, dalla linea difensiva a quella di attacco passando per la mediana. All’occorrenza può essere schierata anche a sinistra. La sua polivalenza fa di lei un elemento importante, in grado di giocare spesso titolare anche per il sapersi adattare a ruoli diversi. Negli ultimi mesi non ha fatto rimpiangere l’assenza del forte terzino dell’Atletico Madrid. Proprio per questa ragione non è da escludere che Milena Bertolini possa comunque concederle la titolarità in almeno una delle due gare. È molto probabile comunque la sua presenza almeno a partita in corso.

Valentina Giacinti, capitano del Milan, è un punto fermo anche di questa Nazionale. Fino allo scorso Mondiale avevamo un costante ballottaggio in avanti. C’erano infatti due posti per quattro giocatrici tra Cristiana Girelli (a cui difficilmente Bertolini rinunciava), Ilaria Mauro (oggi ritirata), Daniela Sabatino (oggi trentaseienne) e la stessa Giacinti. Adesso la situazione è profondamente cambiata: l’attaccante rossonera, capocannoniere in Serie A in ben tre stagioni, è imprescindibile nello scacchiere azzurro. I successi dell’Italia passano e passeranno anche e soprattutto dai suoi gol.

Advertisement
Advertisement

Focus sul Milan femminile

Advertisement

TV ROSSONERA

Advertisement