Milan, senza Europa il mercato sarà ridimensionato ma arriverà il centravanti: Belotti in pole

Belotti
© foto www.imagephotoagency.it

Un’eventuale esclusione dalla prossima Europa League ridimensionerebbe il calciomercato del iMlan che però continua a sondare per 3/4 nuovi acquisti: in attacco il nome principale è quello di Belotti

Sono ore tribolate per il Milan che si appresta ad attendere quale sarà la sanzione che la Uefa addosserà alla società rossonera per la prossima stagione. Dopo il rifiuto del settlement agreement, decisione inaspettata per gli esperti, resta imprevedibile il tipo di penalizzazione che verrà scelta per il Milan ma il rischio di essere estromessi dalla prossima Europa League appare, ad oggi, concreto. Mirabelli e Fassone tuttavia guardano avanti e promettono di non cambiare i propri piani nonostante il patteggiamento negato da parte della federazione continentale: arriveranno 3/4 nuovi elementi ma forse non tutti di primo piano. Un esterno alto, un centrocampista e sicuramente un centravanti sono gli obiettivi di calciomercato del Milan che però, qualora non dovesse disputare neppure l’Europa League, dovrà obbligatoriamente ridimensionare i propri investimenti.

Il nome più caldo in attacco però resta sempre quello di Andrea Belotti: nei giorni scorsi il Torino, attraverso le figure di Cairo e Petrachi, hanno aperto alla cessione del proprio centravanti che, da tifoso del Milan sin da bambino, accoglierebbe di buon grado l’idea di trasferirsi in rossonero. La mancanza dell’Europa League non intaccherebbe la decisione del Gallo che al contrario di Ciro Immobile, altro obiettivo del Diavolo, non nutre particolari ambizioni continentali nella prossima stagione. La valutazione di Belotti per Cairo non sfiora più i 100 milioni della scorsa estate ma dopo una stagione alquanto negativa si appresta a superare di poco i 40 milioni: una cifra alta ma non altissima che il Milan potrebbe girare al club granata subito dopo aver messo in atto qualche cessione eccellente con i nomi di Suso (la cui clausola rescissoria è di 38) e Donnarumma indiziati principali a lasciare Milanello in estate.

Articolo precedente
Contatti Elliot-Stephen Ross: cambio di proprietà in vista per il Milan?
Prossimo articolo
yonghong milanMilan, ringrazia la stampa. La decisione della Uefa è colpa loro