Bakayoko-Kessie: la società li difende, nessuna multa in arrivo!

Bakayoko Gattuso
© foto www.imagephotoagency.it

Un episodio che ha fatto discutere molto quello del Meazza, ecco la situazione

Milan-Lazio sembra davvero non voler finire mai. Dopo il successo dei rossoneri per 1-0 sul campo, non sono ancora terminate le polemiche inerenti Bakayoko-Kessie. I due calciatori, colpevoli di aver mostrato la maglia di Acerbi alla curva in segno di “sfottò”, hanno chiesto scusa attraverso i social e telefonicamente al giocatore, ma questo potrebbe non bastare. Di sicuro il gesto è assolutamente da cancellare presto dalle pagine del calcio. Ma i due meritano davvero una multa per quanto avvenuto? In molti, esterni alla vicenda punirebbero i due giocatori, altri invece sottolineano che tutto ciò è stato causato dagli avversari in quanto anche a fine partita hanno tenuto un comportamento aggressivo e provocatorio, come Patrick, che è stato pizzicato dalle immagini mentre cerca di sferrare un colpo violento a un avversario.

Testa al campo e al traguardo finale

In sintesi dalle indiscrezioni che sono circolate nelle ultime ore, i due centrocampisti non verranno multati e nemmeno squalificati. Tutto rientrerà, e presto si potranno chiarire sul campo insieme ad Acerbi, in occasione del ritorno di Coppa Italia. Giusto o no, la società li difende. Il comunicato ufficiale di ieri, ha cercato di stemperare gli animi. Nessuna finalità di scherno da parte di entrambi. Avanti con un solo obiettivo, la Champions.