Marca lancia la bomba: Higuain ha detto sì al Chelsea

Higuain Gattuso
© foto www.imagephotoagency.it

Dalla Spagna arrivano conferme che Higuain si trasferirà al Chelsea a gennaio con l’avallo della Juventus. Il Milan dovrebbe cercarsi così un nuovo bomber

Alla fine Gonzalo Higuain potrebbe davvero lasciare il Milan a gennaio per riabbracciare il suo mentore Maurizio Sarri trasformando in realtà le preoccupazioni del giornalista Franco Ordine. Anzi, secondo l’edizione odierna del quotidiano spagnolo Marca, l’affare è già chiuso. L’argentino si trasferirà al Chelsea in questa sessione di mercato con il benestare della Juventus, che ne detiene ancora il cartellino. I bianconeri otterrebbero così 40 milioni invece dei 36 milioni di euro previsti per il riscatto da parte del Milan. L’arrivo di Higuain a Londra spingerebbe lontano Alvaro Morata, ormai fuori dal progetto di Sarri. Lo spagnolo sembra destinato vestire la maglia del Siviglia provocando un effetto a catena che potrebbe portare André Silva alla Juventus. L’affare sembra possa far felici tutti. Il tecnico del Chelsea avrebbe a disposizione il bomber che gli serve e il club di via Aldo Rossi si libererebbe da un giocatore svogliato e demotivato che sta diventando un peso.

Ci sono però alcuni aspetti che permettono di dubitare della trattativa nonostante i commenti del direttore generale Leonardo su Higuain in parte confermino il prossimo addio del giocatore. Innanzitutto se l’operazione fosse quella descritta da Marca, il Milan perderebbe i 18 milioni versati alla Juventus come anticipo sul prestito. I bianconeri inoltre otterrebbero una cifra inferiore al reale valore del giocatore. Non bisogna poi dimenticare che con la partenza di Higuain i rossoneri dovrebbero cercare sul mercato un attaccante altrettanto importante, cosa a gennaio e con la scure dell’Uefa che incombe sarebbe particolarmente complicata. Il Milan segue con interesse la situazione di Krzysztof Piatek per giugno come precauzione nel caso di addio di Higuain a fine stagione. Leonardo vista la situazione potrebbe decidere di anticipare l’affare di 6 mesi.